-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Basta soldi alla Lario', Berlusconi pignora i conti- Di Maio'La prova col Pd sarà il taglio dei parlamentari'- L'annuncio di Emma Marrone: 'Mi fermo per motivi di salute'- Al via lo sciopero globale sul clima, migliaia in piazza-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 29 novembre 2011

COGESA. PD SODDISFATTO, MINORANZA TUONA: "HA VOTATO CON LA MAGGIORANZA"


SULMONA – All’indomani della seduta del Consiglio comunale, mentre il Pd esprime la sua soddisfazione attraverso un comunicato stampa questa mattina, perchè è stata accolta dalla Giunta la propria proposta, esposta in aula da Antonio Iannamorelli, per la riorganizzazione del Cogesa e  la separazione tra proprietà degli impianti e gestione, tra le fila della minoranza c’è chi sottolinea, invece, che l’ordine del giorno presentato dal Partito democratico non sia stato posto a votazione, ma ritirato dal Pd stesso in quanto il sindaco ha affermato che lo avrebbe portato in Giunta. A dividere ulteriormente l’opposizione è stata la discussione in merito, poi, alla trasformazione del Cogesa da Srl a Spa, ordine del giorno approvato dal centrodestra e dal Partito democratico. “Il Pd ha votato con la maggioranza” tuonano dalla minoranza evidenziando come la bocciatura proveniva dall'intero centrosinistra compreso Udc.

"In una Società di capitali, dove il Comune di Sulmona rappresenta “solo” il 16,66% del C.S., a fronte di un conferimento superiore di oltre il 50% rispetto al complessivo dei soci" scrive Lugi Santilli in una nota "l’intera minoranza (P.S.I, I.d.V, Lista Civica, SEL, ad esclusione del solo PD che ha votato con la maggioranza) con l’aggiunta UdC, ha espresso voto contrario relativamente a questa operazione, motivando tale scelta nella inadeguata rappresentatività dello stesso Comune di Sulmona all’interno della Società, con l’intento finale di  tutelare esclusivamente l’interesse della nostra città".  La soddisfazione, però, del Pd è in merito a quello che considera l’inizio di un confronto e dibattito “su una riorganizzazione del Cogesa, che scinda la proprietà degli impianti dall'esecuzione dei servizi”.  “un’ innovazione” scrive nella nota “che è stata già praticata in tantissime località italiane e che coniuga l'esigenza del controllo pubblico sulla discarica e sull'impianto di trattamento” con quella “di liberalizzare i servizi. Questo accoglimento ha determinato il voto favorevole del PD alle modifiche statutarie del Cogesa che, con il controllo analogo, potrà svolgere direttamente i servizi ambientali per i comuni più piccoli. Il voto del PD è stato determinante” rimarca nella nota “La maggioranza, come avvenuto sul voto a proposito del nuovo ospedale, non aveva i numeri per l'immediata eseguibilità della delibera”. Rivendica, quindi,  il Pd  “il merito di aver contribuito ad un atto che rafforzerà il territorio ed il rapporto con i piccoli comuni vicini e di aver presentato un’ idea innovativa su cui impostare la riflessione che nel 2012 dovrà portare ad una complessiva riorganizzazione dei servizi ambientali, attraverso la gara d'appalto per la gestione del servizio e l'avvio della raccolta differenziata che non è più rinviabile”. A chiosa del comunicati i ringraziamenti per la Giunta per aver accolto la proposta e l’invito a riflessioni sui numeri risicati di cui ormai dispone in consiglio comunale e sulla conseguente crescente sua difficoltà a garantire la necessaria operatività della maggioranza sulle scelte strategiche per la città”.g.s.





VIDEO IN PRIMO PIANO :