-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Usa, ecco le foto dai satelliti: l'attacco a Riad dall'Iran- La tariffa Rc auto a 405 euro: Prezzo ai minimi dal 2012- Estorsioni e violenze: Arrestati 12 capi ultrà della Juve- Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'-

news

News - Primo Piano

A FUOCO AUTO IN TRANSITO SULL’A25

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 29 novembre 2011

PACIFICO. SINDACO NON ESCLUDE AFFIDAMENTO DIRETTO TEMPORANEO

SULMONA – Affidamento diretto temporaneo anche a più soggetti o nuovo bando per il Pacifico. “Nessuna guerra di cartelloni natalizi".  Così il sindaco di Sulmona in risposta all’iniziativa lanciata ieri dalle 28 associazioni di città di realizzare un cartellone autonomo nel cinema di via Roma chiedendo la revoca della delibera con costi di affitto troppo elevati.  “Sono tante le richieste da parte di altre associazioni (diverse da quelle nell’elenco ndr) che ci sono pervenute, ancora
non formalizzate. E ben vengano buone proposte di quanti vogliono utilizzare la sala cinematografica e sottolineo anche teatrale” ha proseguito il primo cittadino, spiegando, però, che la delibera resta in piedi, anche se si pensa ad un concessione gratuita, sulla scia di quanto accaduto in questi ultimi tempi sia con il Sulmonacinema Film festival sia con le proiezioni di X-Factor per la sulmonese Nicole Tuzii.  Afferma, inoltre, di non aver voluto privare la città delle luminarie natalizie né degli eventi, tanto che si sta approntando un elenco di appuntamenti, nonostante le magre casse comunali. E include anche la pista di ghiaccio, che sarà allestita su metà plateatico di piazza Garibaldi (nella parte verso l’acquedotto),
in cui le bancarelle che non entreranno sull’altra parte, probabilmente, traslocheranno o negli spazi del centro storico o in via XXV aprile. Federico spiega che la sua intenzione non è quella di far morire il Pacifico, puntando a farlo tornare ad essere una sala polivalente, in quanto solo con le proiezioni cinematografiche non potrebbe resistere, rispettando, però, i criteri presentati nel bando di affidamento della gestione che questa estate è andato deserto, in cui si parlava di costi di affitto mensile pari a 280 euro. Non alti, secondo il primo cittadino, il quale sottolinea di non transigere sulla vendita di alcolici nel cinema “I paletti li ha messi la legge” ha concluso. g.s. 

VIDEO IN PRIMO PIANO :