-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte: 'Ridisegnare il Paese, fisco iniquo, serve riforma'- Premiati gli 'eroi' del Covid:Ecco perché e chi sono- Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono- Salgono i contagi, 318 in più: Sono 8 le regioni senza casi- Proteste in Usa, altri 2 morti Trump: 'Mobiliterò l'esercito'- Mattarella: 'Crisi esige unità, responsabilità, coesione'- 'Serve uno sforzo comune, non ci si può dividere ora'-

news

Post in evidenza

AL VIA I LAVORI PER REALIZZARE ROTATORIE IN TRE INCROCI

SULMONA - "Dal momento del mio insediamento mi sono messo subito al lavoro in sinergia con Anas, che ha appaltato i lavori a una ditt...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 31 gennaio 2012

"IL BRIGANTAGGIO UNA STORIA D'ARCHIVIO", AL VIA PROGETTO DIDATTICO

SULMONA - Insegnare la storia attraverso fonti e documenti mettendo a disposizione delle nuove generazioni l’Archivio di Stato di Sulmona, luogo depositario del passato del proprio territorio. E' lo scopo del progetto didattico chiamato "Storicamente", promosso dall’Archivio di Stato di Sulmona, sezione dell’Aquila, a partire dall’anno scolastico corrente. Il fine è quello di realizzare un programma metodologico di conoscenza della storia locale, da affiancare all’insegnamento tradizionale della storia, che parta dalle fonti documentarie conservate nell’Archivio di Stato di Sulmona. Il programma didattico, caratterizzato ogni anno da un nuovo progetto di ricerca, oggi porta il titolo “Il brigantaggio una storia d’Archivio” e vede coinvolte le Scuole Medie Superiori della Città di Sulmona insieme all’Istituto Alberghiero di Roccaraso. Forza del progetto è la rete di collaborazione
creatasi tra l’Archivio di Stato, che vede come responsabile e curatrice del progetto la dottoressa Maria Paola Colantoni, l’Associazione Culturale Agorà, curatrice del progetto con i professori Maria Paola Giovannucci, Carla La Civita, Edoardo Puglielli e Guerino Sciulli, varie Associazioni Culturali della Città (Classemista, Discanto, Sulmonacinema) e le Scuole del territorio. Il progetto, strutturato con incontri-didattici e laboratori, si concluderà al termine dell’anno scolastico con la presentazione, attraverso un quaderno didattico, una mostra e un convegno gestiti dai ragazzi stessi, del lavoro svolto dagli alunni coinvolti.

VIDEO IN PRIMO PIANO :