-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Basta soldi alla Lario', Berlusconi pignora i conti- Di Maio'La prova col Pd sarà il taglio dei parlamentari'- L'annuncio di Emma Marrone: 'Mi fermo per motivi di salute'- Al via lo sciopero globale sul clima, migliaia in piazza-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 30 giugno 2012

ENTRO LUGLIO IL PORTA A PORTA A SULMONA, AL VIA INCONTRI NEI BORGHI E SESTIERI

SULMONA - Si comincia a parlare di raccolta differenziata porta a porta anche a Sulmona. Dopo annunci e rinvii, finalmente ci siamo. Entro luglio, non appena sarà completata la campagna sensibilizzazione e arriveranno i mezzi autotrasportatori, si partirà definitivamente. Si comincia dal centro e da ieri l'avvio delle riunioni nei diversi rioni, dopo aver già fatto un'assemblea con gli amministratori di condominio. Ad aprire le danze i residenti del sestiere di porta Bonomini che, insieme al capitano Angelo Pallozzi, hanno assistito con
partecipazione e interesse all'incontro, durato circa due ore, presenziato dall'assessore Mauro Tirabassi, che, insieme a uno dei responsabili del
Cogesa, Oreste Federico, ha spiegato regole, comportamenti, mezzi e strumenti e, in sostanza, cosa e come cambierà il sistema di raccolta rifiuti. "Abbiamo chiesto la collaborazione della Giostra e dei Borghi e Sestieri al fine di effettuare una campagna infomazione più capillare. Buona la risposta dei cittadini che con molta attenzione ha partecipato per capirne di più" ha affermato l'assessore Tirabassi, annunciando che ci saranno altri incontri specifici e a seconda della disponibilità concordata con i sette capitani dei Borghi e Sestieri e da lunedi sarà pronto anche il calendario.

Spariranno, dunque, i vecchi cassonetti dell'immondizia. E' stato spiegato che il Comune fornirà i contenitori (chiamati mastelli) più piccoli per le utenze singole, più grandi per i condomini e gli esercizi commerciali. Saranno di colori diversi a seconda delle varie tipologie dei rifiuti e saranno prelevati a domicilio dal personale addetto, proprio come avviene nei paesi limitrofi che da anni si sono abituati, ormai, a questa rivoluzione. I piccoli sono, per così dire, personalizzati, dotati di un microcip che consente di giungere al nominativo dell’utente. Ecco, dunque, che si chiede la massima collaborazione al cittadino. I più virtuosi avranno risparmi sulle bollette, i più pigri subiranno tre avvisi e poi, in caso di persistenza delle irregolarità saranno multati.  Preziosa e fondamentale, quindi, la collaborazione dei cittadini è essenziale per la riuscita del progetto.










VIDEO IN PRIMO PIANO :