-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Usa, ecco le foto dai satelliti: l'attacco a Riad dall'Iran- La tariffa Rc auto a 405 euro: Prezzo ai minimi dal 2012- Estorsioni e violenze: Arrestati 12 capi ultrà della Juve- Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'-

news

News - Primo Piano

A FUOCO AUTO IN TRANSITO SULL’A25

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 27 settembre 2012

TORNANO I CAMOSCI SUL SIRENTE VELINO, AL VIA PROGETTO "LIFE COORNATA"

Sui monti del parco regionale Sirente-Velino torneranno i camosci: il progetto ''Life Coornata'' - finanziato dall'Unione Europea - mirato alla reintroduzione del camoscio appenninico. Sara' realizzato nell'area di Mandra Murata, a 1.800 metri di quota. All'inizio di ottobre verranno rilasciati i primi otto che saranno catturati nel Parco della Maiella. Vertice tra il presidente e il
direttore del Parco, Simone Angelosante e Oremo Di Nino,
insieme alla biologa, Paola Morini, con i rappresentati dei Comuni di Celano, Ezio Ciciotti; Ovindoli, Pino Angelosante; Gagliano Aterno, Mario Di Braccio; Rocca di Mezzo, Lucio Benedetti; Secinaro, Alessandro Santilli, il presidente dell'amministrazione separata dei beni civici di Rovere, Domenico Bevilacqua e il comandante della stazione del Cfs di Rocca di Mezzo, Giovanni Caringi.  "La reintroduzione del camoscio - ha affermato il presidente Angelosante - è in perfetta linea con la mission istitutiva dell'Ente parco, ovvero di tutela del territorio, conservazione e sviluppo della bio-diversità e delle attrattive del Parco in chiave turistica. Operazione da attuare in collaborazione con le amministrazioni, gli allevatori e gli operatori". E' prevista, poi, la realizzazione di interventi antiparassitari e vaccinali gratuiti sul bestiame; il posizionamento della segnaletica ai sentieri di accesso all'area di tutela del camoscio appenninico, e iniziative mirate a favorire le attività produttive e le esigenze delle popolazioni residenti anche per ridurre la conflittualità.

VIDEO IN PRIMO PIANO :