ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Bologna, scontri per il comizio di Forza Nuova- 'Picchia mio figlio e legge Anna Frank', sospesa- Salvini: 'Flat tax è frontiera della durata del governo'- Scontro sui migranti, Di Maio: 'Salvini nel pallone' Leader Lega: 'Onu burocrati'- Google e i big dei chip rompono con Huawei-

news

News - Primo Piano

89ENNE COLTO DA MALORE MUORE NEL SUO TERRENO AGRICOLO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 24 ottobre 2012

DELEGAZIONI EUROPEE A SULMONA OSPITATE NELLA CASA DI RIPOSO

SULMONA - Delegazioni europee in visita a Sulmona ospitate nella casa di risposo  a palazzo Mazzara. E non c'è bisogno di scomodare bon ton o galateo per ricordare le regole della buona ospitalità da parte di un Comune. Questione di stile.  Lo scorso week end cinque delle otto delegazioni, divise in gruppi di  quattro persone, tra cui sindaci, vicesindaci, amministratori, provenienti dagli stati dell'Europa dell'est, Diosd ( Ungheria), Cieszanow ( Polonia), Briconovesti ( Romania), Karany( R. Ceca), Berovo ( Macedonia), anzichè essere accolte negli alberghi o bed and breakfast di città, hanno soggiornato nell'antica struttura a largo Mazzara, recentemente inaugurata, seppur accogliente, signorile ed elegante, insieme alla
popolazione senile. Le restanti, invece, quelle di Alsbach-hahnlein ( Germania), Lokrous ( Grecia) e Forlì ( Italia),  hanno trovato sistemazione in un hotel del centro storico. Gli  stranieri, ripartiti ieri, erano in città per un meeting programmato nell’ambito del progetto "Building Solidarity in Communities" e curato dall'assessorato comunale alle politiche sociali. Un'interessante iniziativa, che ha visto per quattro giorni gli ospiti visitare e interagire con diverse realtà sulmonesi: dagli asili comunali e i centri  alle Cavate e alla Badia, alle bellezze culturali del patrimonio artistico del nostro territorio, ammirando luoghi di culto e cultura anche nella Valle del Sagittario, assaporando prodotti tipici e conoscendo musei e tradizioni, confrontandosi anche con i giovani e il popolo della giostra nel borgo San Panfilo e partecipando ai diversi summit e convegni specifici (in inglese e italiano). Una quattro giorni finanziata  dal programma europeo “Europe for Citizen”, sommato al budget delle casse comunali, con lo scopo di cercare di costruire e sviluppare la solidarietà nelle comunità, dedicata al confronto e allo scambio delle buone pratiche nell'ambito specifico degli interventi nel territorio sulla solidarietà tra le generazioni,  volontariato, percorsi formativi che coinvolgono da protagonisti gli anziani, i giovani e giovanissimi, trattando anche il tema dell’invecchiamento attivo. Sarebbe forse per risparmiare risorse che le delegazioni sono state ospitate a palazzo Mazzara, ricevute dalle infermiere anzichè da colf di un albergo, riposando nei letti attrezzati per la degenza degli anziani, proprio nel giorno in cui il destino ha deciso, purtroppo, di portarsi via uno dei vecchietti nella stanza accanto, con tanto di estrema unzione impartita dal prete.  "Hanno voluto osservare da vicino la realtà della casa di riposo" è invece la motivazione fornita dall'assessore Enea Di Ianni, il quale ha spiegato che nel progetto sono compresi altri sette incontri, per cui sarà Sulmona a volare all'estero, ospite delle nazioni. Quelle che fino a ieri hanno dormito in una casa di risposo. Chissà che non ricambino la cortesia. g.s.

VIDEO IN PRIMO PIANO :