-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La movida divide i sindaci scontro sugli assistenti civici- A Pompei ecco il mistero della piccola Mummia- Accordo sulla scuola, il concorso dopo l'estate- Calano malati e decessi: Da domani i test sierologici- Tensione ad Hong Kong Cariche e scontri, 150 arresti- A Napoli lungomare bloccato 'Notte di follia fino alle 4'- In Lombardia oggi 441 contagiati in più di ieri-

news

Post in evidenza

INIZIATI I LAVORI PER LA ROTATORIA DI PRATOLA PELIGNA

PRATOLA - Presente all’inizio dei lavori il delegato alla viabilità, Luca Rocci, il dirigente del settore viabilità della provincia, Ing. ...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 31 ottobre 2012

RIORDINO PROVINCE, DUE IN ABRUZZO. DEL CORVO, GOVERNO DA' RAGIONE AL CAL

L'AQUILA - Il Governo ha deciso. La soluzione votata dal Consiglio delle Autonomie Locali presieduto dal Presidente Antonio Del Corvo e' il destino delle province abruzzesi. Le Province saranno due: L'Aquila-Teramo, Pescara-Chieti. "Una conferma decisiva, che attesta la valenza dei lavori del CAL Abruzzo, contro alcune previsioni - ha dichiarato il Presidente Del Corvo - un risultato che ha tenuto conto dei pareri di tutti i protagonisti del territorio e che ha evidentemente trovato il pieno consenso, durante la seduta del Consiglio dei Ministri. Una soluzione che nasce dalle caratteristiche geografiche, economiche e sociali di due comprensori che presentano delle analogie, che unite possono fare leva sullo sviluppo e la valorizzazione della nostra terra".Il consiglio
regionale, aveva preferito ignorare questa indicazione e non aveva fornito alcuna proposta al Governo sull'accorpamento delle Province, essendo favorevole alla soppressione di questi enti. E' stato anche dato mandato al presidente della Regione Gianni Chiodi di "impugnare dinanzi alla Corte costituzionale qualsiasi ipotesi di accorpamento dovesse essere decisa dal Governo". 


LA MAPPA DELLE PROVINCE IN ITALIA
Perugia e Terni in Umbria, cosi' come Modena e Reggio in Emilia Romagna o Pisa e Livorno in Toscana saranno un'unica provincia a partire dal 2014. E cosi' Latina e Frosinone nel Lazio, Asti e Alessandria in Piemonte o Benevento e Avellino in Campania. La nuova mappa delle Province italiane ridisegnata dal ecreto del governo cancella oltre trenta amministrazioni e accorpa realta' territoriali che dovranno mettersi insieme a partire dall'anno prossimo. La Regione che perde piu' Province e' la Toscana che ne perde sei, mentre a Basilicata, Molise e Umbria resteranno Regioni 'monoprovincia'. La Lombardia passa da 12 a 7, la Calabria torna a 3, l'Emilia perde 4 province, il Piemonte 3. Resteranno 3 province nel Lazio, due in Abruzzo. 

VIDEO IN PRIMO PIANO :