ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 27 settembre 2013

FAIB CONFESERCENTI, ASSEMBLEA ELETTIVA TERRITORIALE A SULMONA

SULMONA - Mercoledì 2 ottobre, alle ore 19:30, presso la sede della Confesercenti di Sulmona, Officina dei Sapori, in Via Mons. Marcante n°3, Zona Artigianale, si terrà l’Assemblea elettiva territoriale della FAIB Confesercenti, il più grande sindacato di gestori carburanti d’Italia. L’assemblea sarà l’occasione di un rilancio sul territorio dell’attività sindacale ed un importante momento di discussione tra la categoria, in preparazione dell’Assemblea Elettiva Nazionale, in programma a Roma, per il prossimo 18 ottobre.
L’Assemblea cade nell’anno del 50° Anniversario della fondazione della Faib e in un momento di grave crisi per il settore della distribuzione carburanti, che oltre a risentire della crisi generale che ha colpito fortemente l’intero tessuto economico e produttivo del nostro Paese, ha dovuto fare i conti nell’ultimo quinquennio con Governi spesso latitanti e con scelte e strategie miopi delle Compagnie petrolifere che hanno in mano il 90% del mercato.
Molti gestori di impianti di distribuzione carburanti della nostra Regione, purtroppo, hanno già chiuso o stanno restituendo le chiavi degli impianti, la situazione sta arrivando al punto di non ritorno e quindi occorre che proprio da Faib arrivi un segnale forte nei confronti delle Istituzioni e delle Compagnie petrolifere.
Negli ultimi anni, in Italia, la vendita di carburanti è crollata del 30% sulla rete stradale ordinaria e del 50% su quella autostradale; ed i gestori, che incassano sempre e comunque solo 4 centesimi a litro, si trovano in una situazione paradossale: guadagnano di meno per il calo di vendite, ma incassano di più per l’aumento dei prezzi. Soldi che devono tutelare - con grandi rischi, come molte volte è purtroppo stato dimostrato dalla cronaca - per poi girarli a Stato e compagnie petrolifere. E’ una situazione insostenibile e, come se non bastasse, si paventa l’ipotesi di un nuovo ritocco, ovviamente verso l’alto, dell’accisa sui carburanti.
Sul punto il Presidente Nazionale della Faib, Martino Landi, è stato chiaro: “aumentare l’accisa non può essere la soluzione a tutti i mali del Paese, dalla crisi libica all’IVA. Basta far cassa sui carburanti, abbiamo già dato: in nemmeno tre anni l’accisa è stata rialzata già 5 volte, arrivando ad aumentare di quasi il 46% sul gasolio, del 29% sulla benzina e del 17% sul gpl”. All’Assemblea interverranno: il Presidente Provinciale della FAIB Sabatino D’Elia, il Coordinatore Territoriale Giuseppe Parisse ed il Vice Presidente di Confesercenti Provincia dell’Aquila Pietro Leonarduzzi"

                        Il Direttore Confesercenti
                                 Carlo Rossi


VIDEO IN PRIMO PIANO :