ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Si è ucciso il prof arrestato per abusi sessuali- E' morto Franco Zeffirelli- Salvini firma il divieto d'ingresso alla Sea Watch 3- Hong Kong Sospesa la legge sulle estradizioni- In campo Giamaica-Italia 0-3 LIVE tripletta di Girelli- Caos procure,

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 27 dicembre 2013

PRESEPE VIVENTE DOMENICA 29 A SULMONA

SULMONA – Prima edizione per il presepe vivente a Sulmona domenica 29 dicembre, in collaborazione con la Giostra Cavalleresca, gli attori della Compagnia teatrale Arianna e Ouro Boros. Sei tableaux vivant allestiti nel centro storico della città di Ovidio che coinvolgeranno più di 150 tra figuranti e protagonisti.Si parte alle 17.00 fino ad arrivare alle 20,30.L’idea, nata su proposta del vice sindaco di Sulmona Luciano Marinucci, è stata subito raccolta dalla Giostra Cavalleresca di Sulmona e dalla compagnia teatrale Arianna e Ouro Boros protagonisti dell’evento.
Il presepe partirà dall’Arco di Porta Napoli dove avverrà il raggruppamento delle persone interessate al presepe che verranno suddivise in gruppi. Poi si procederà verso la piazzetta di Celestino V° per la prima scena, quella dell’Annunciazione. La Rotonda di San Francesco farà da sfondo per la scena di Erode, che prevede ambientazioni e costumi romani mentre in Piazza XX Settembre si rivivrà il Censimento. La scena della Locanda e del Mercato si svolgerà a Palazzo SS. Annunziata mentre l’apparizione dell’Angelo ai Pastori si terrà in Piazza Carlo Tresca. Il presepe vivente termina, alle 20.30, nel piazzale della cattedrale di San Panfilo con la Natività. Ad impersonare Gesù Bambino sarà il piccolo Enrico Guerra di 5 mesi.Le scene dureranno circa 15 minuti e verranno ripetute a distanza di 20 minuti l’una dall’altra per consentire a tutti di assistere all’evento. Due info point, uno in piazza XX Settembre e l’altro in piazza Carlo Tresca, forniranno ai visitatori tutte le informazioni sull’evento e sull’offerta turistica sulmonese.I costumi sono stati realizzati dalle sarte di Borghi e Sestieri mentre le scenografie sono a cura dell’artista sulmonese Umberto Malvestuto con la collaborazione delle donne e degli uomini della Giostra.



VIDEO IN PRIMO PIANO :