-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Usa, ecco le foto dai satelliti: l'attacco a Riad dall'Iran- La tariffa Rc auto a 405 euro: Prezzo ai minimi dal 2012- Estorsioni e violenze: Arrestati 12 capi ultrà della Juve- Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'-

news

News - Primo Piano

A FUOCO AUTO IN TRANSITO SULL’A25

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 27 gennaio 2014

COMUNE DI SULMONA, L'ASSESSORE AL BILANCIO IUDICIANI SI E' DIMESSO

SULMONA - L'assessore al Bilancio della Giunta Ranalli, Tonio Iudiciani ha rassegnato oggi le sue dimissioni.E' la seconda volta che Iudiciani ha presentato sul tavolo del Sindaco Ranalli le dimissioni clicca qui ."Decisione concordata con il sindaco". E’ stato il primo ed ultimo commento del diretto interessato che attribuisce tutto a motivazioni esclusivamente personali.Nella prima occasione erano suffragate da motivi prettamente politici e dopo un chiarimento nella maggioranza di palazzo San Francesco sono state ritirate e l'assessore ha continuato la sua normale attività.
Ma questa volta sembrerebbero irrevocabili, anche perchè sarebbero state motivate da problemi di natura personale legate allo stato di salute dello stesso Iudiciani, che gli impedirebbero di seguire nel miglior dei modi una delega piuttosto impegnativa e di vitale importanza come è quella del bilancio.Ma non si può fare a meno di evidenziare alcuni problemi insorti nella recente commissione bilancio che era chiamata a discutere sul nuovo regolamento Tosap, la tassa di occupazione di suolo pubblico. C’erano state incomprensioni nella seduta dello scorso venerdì dopo che la maggioranza aveva deciso di temporeggiare, chiedendo un rinvio di una decina di giorni. Contro il rinvio si erano espressi Gianfranco Di Piero (Sulmona al Centro), Mario Sinibaldi (Psi) ed Alessandro Lucci (Sbic) mentre Mimmo Di Benedetto (Sulmona Democratica) aveva abbandonato per protesta. Sulla questione Sulmona Unita nel dicembre scorso aveva presentato una proposta di delibera mirata a prevedere l’esenzione dal pagamento della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche dei gradini e delle grate delle bocche di lupo adiacenti alle abitazioni private, degli accessi carrabili destinati a soggetti portatori di handicap e dei contenitori di fiori e piante ornamentali. Ai consiglieri di minoranza non va giù che “si pensi a rinviare la discussione anziché prendere in considerazione la proposta”. Il non aver affrontato e risolto subito la questione deve aver creato imbarazzo all’assessore Iudiciani che aveva abbandonato i lavori della commissione lo scorso venerdì e dopo tre giorni si è dimesso dall’incarico. Il capogruppo di Forza Italia Luigi La Civita non esclude la possibilità di chiedere la convocazione di un consiglio comunale straordinario al fine di fare chiarezza su quanto sta accadendo. “Sono palesi – afferma La Civita – i problemi in seno alla maggioranza che ogni volta che intende prendere decisioni va in difficoltà. E’ grave quello che è successo in quanto il sindaco perde un uomo di fiducia perché, come sempre, prevalgono fattori esterni”. Proprio Iudiciani più di un mese fa aveva attribuito alla presenza di giochetti politici la decisioni di dimettersi, poi ritirata. Furono pesanti le sue affermazioni quando parlò di “recriminazioni iniziate quando è stata persa la battaglia sulla Saca, dove qualcuno non è stato sistemato, e quando si è appreso che non si poteva più fare lo staff del sindaco”. Era il 2 dicembre quando di decise di andar via.Ora si attendono le decisioni del Sindaco Ranalli che dovrà decidere a chi affidare la delega del bilancio, che potrebbe anche essere momentaneamente assunta dallo stesso sindaco.Anche questa nuova svolta nell'amministrazione di palazzo San Francesco potrebbe dare lo spunto per un nuovo rimpasto in giunta.






VIDEO IN PRIMO PIANO :