ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Libera Deborah dopo la morte del padre violento- Di Maio: 'Su dl sicurezza Lega ora vuole lo scontro col Colle?'- Morto Niki Lauda, leggenda della Formula Uno- Zingaretti: 'Paralisi governo e i conti sono fuori controllo'- Bologna, scontri per il comizio di Forza Nuova-

news

News - Primo Piano

L'AUTISMO, INCONTRO ISTITUZIONI SCUOLA E FAMIGLIA A SULMONA

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 24 febbraio 2015

SULMONA CALCIO:LA SOCIETA'"SIAMO CONTINUAMENTE BOICOTTATI DAL COMUNE, CAMPO IMPRATICABILE E DOCCE FREDDE AL PALLOZZI"




(video intervista Giovanni Di Girolamo)
SULMONA - L'ASD Sulmona calcio 1921 ha convocato nel pomeriggio di oggi una conferenza stampa per rendere pubbliche le attuali condizioni in cui la squadra e l'intero staff operano.Presenti il presidente Giovanni Di Girolamo, il direttore generale Rudy D'Amico e il team manager Valdo Lerza.La società, tra le altre situazioni, ha denunciato la carenza di servizi da parte del comune in relazione alla manutenzione dell'impianto dell'acqua calda del Pallozzi."Domenica scorsa i giocatori al termine della gara con il Pineto, hanno dovuto fare la doccia con l'acqua fredda e alcuni di loro ora sono a letto con la febbre"ha ricordato Rudy D'Amico.
"La manutenzione del campo non viene fatta regolarmente, manca un custode da parte del comune, il mezzo per rullare il terreno è fuori uso e il campo è ormai quasi impraticabile"ha aggiunto D'Amico.
Inoltre il direttore generale ha ricordato che nonostante la proposta di una transazione dei debiti del Sulmona Calcio 1921 (vecchia gestione) avanzata dalla società al comune, fino ad oggi non c'è stata alcuna risposta."Vogliamo chiudere la questione entro la settimana"ha continuato."Le persone non si possono prendere in giro cosi'"ha sottolineato D'Amico."Noi abbiamo pagato e paghiamo regolarmente l'uso del Pallozzi, ma in questo modo non si puo' fare sport a Sulmona.Mi auguro che non sia in atto una sorta di boicottaggio da parte di qualcuno nei nostri confronti, ma tutto ci fa pensare che sia cosi'.Ho provato a chiamare tantissime volte al telefono l'assessore allo sport Luciano Marinucci, ma da lui non ho avuto mai una risposta.Se non è all'altezza si dimetta"ha tuonato il direttore generale del Sulmona Calcio."Noi come società chiediamo rispetto e dignità.Non vogliamo soldi, ma solo di essere agevolati nel nostro lavoro"ha precisato D'Amico.Anche il presidente Giovanni Di Girolamo è deluso dall'attuale situazione in cui la società e la squadra sono costretti ad operare."Sono stato qui nel 2001 e dopo 14 anni la situazione dell'impiantistica per il calcio è rimasta inalterata.Non abbiamo un campo dove poterci allenare e siamo stati costretti a farlo al Pallozzi.Quando sono arrivato ad agosto, ho ricevuto tantissime promesse che non sono state mantenute.A novembre mi sono sentito anche con il sindaco di Sulmona che ci ha promesso un aiuto.Non possiamo fare sport in un campo impraticabile.Noi come società siamo disposti alla gestione diretta dell'impianto e a contribuire anche economicamente per la realizzazione del terreno in erba sintetica.Una parte del costo possiamo accollarcela noi"ha spiegato Di Girolamo."Abbiamo per il futuro diversi progetti legati anche ad accordi con società sulmonesi finalizzati a valorizzare i giovani calciatori locali.Se si attivassero le sinergie giuste io potrei  anche portare qui a Sulmona una parte della mia azienda, con una ricaduta lavorativa sul territorio"ha sottolineato Di Girolamo.Ad inizio stagione sono stato chiamato dal Fano Calcio, ma avevo dato la mia parola qui a Sulmona.Ho preferito tornare in una città che amo e che mi piace molto, ma abbiamo bisogno di essere aiutati e non boicottati".Rivolgendosi al Vice Sindaco Marinucci ha detto."Lei è un appassionato di calcio e di sport e in particolare tiene molto ai colori biancorossi.Ma perchè la domenica non viene allo stadio, l'ingresso è sempre aperto".Anche il team Manager Lerza ha detto la sua."E' difficile trovare, con la crisi che c'è, qualcuno che vuole fare calcio.Qui a Sulmona abbiamo delle persone pronte a farlo, ma vengono ostalcolate inspiegabilmente"ha detto Lerza.






VIDEO IN PRIMO PIANO :