ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 30 aprile 2015

AL VIA DOMANI DAL CAMPO 78 LA XV EDIZIONE DEL SENTIERO DELLA LIBERTA'

SULMONA - “ Mantenere le origini storiche nel campo 78 di prigionia di Fonte d’Amore con un museo di valenza internazionale e con uno spazio che richiami la storia dei prigionieri e delle due guerre, come già suggerito dall’amministrazione comunale”. Si apre con questi auspici la XV edizione del Sentiero della Libertà. La proposta è stata rilanciata dal Dirigente Scolastico del Polo Scientifico-Tecnologico Massimo Di Paolo nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento. La Marcia, che partirà domani dal campo 78, si è aperta ufficiosamente oggi con la visita guidata alla città di Sulmona, coordinata dagli studenti dell’Istituto Tecnico per il Turismo.Sono 300 quest’anno i partecipanti alla Marcia. “ Un numero ridotto rispetto al passato per via del ponte del primo maggio, ma sarà una marcia di qualità”, sostiene la Vice Presidente dell’associazione culturale Sentiero della Libertà, Adelaide Strizzi. Ad organizzare l’evento quest’anno è stato Antonio Cicerone, Tesoriere e Responsabile organizzativo dell’associazione. Presente alla conferenza stampa anche Mario Setta, già docente del Liceo Scientifico.Domani alle 8 è previsto il raduno dal campo di concentramento di Fonte d’Amore, partenza scelta per celebrare il 70° anniversario della liberazione. Dopo la visita alle baracche della struttura, si partirà per Sulmona con il ritrovo alle 10,00 davanti al liceo scientifico Fermi per l’esposizione del gonfalone del Comune e l’incontro con le associazioni combattentistiche e d’arma. Nel pomeriggio è previsto l’arrivo a Campo di Giove con inaugurazione della stele dedicata al cammino degli alleati. Arrivo al Guado di Coccia con pranzo al sacco e visita al sacrario della Brigata Majella. Domenica 3 maggio è prevista l’ultima tappa di Casoli, con ricordo del giovane partigiano 24enne Donato Ricchiuti.

VIDEO IN PRIMO PIANO :