ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Tria: 'Rispettiamo le regole, ottimista su procedura Ue'- Colpo alla 'ndrangheta: Arresti in Emilia-Romagna- Olimpiadi invernali 2026: Vincono Milano e Cortina. Sogno olimpico per l'Italia- Evaso in Uruguay boss 'ndrangheta Rocco Morabito- Giochi 2026, oggi si decide Conte: 'Il sogno dell'Italia'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 30 gennaio 2016

CALANO I REATI COMMESSI A SULMONA

 VIDEOCLICCA QUI
SULMONA - Presso il Commissariato di P.S. di Sulmona si è tenuta questa mattina una conferenza stampa nel corso della quale saranno illustrati i risultati operativi e più in generale l'attività svolta nel corso del 2015. Calano i reati commessi a Sulmona passati da 673 a 660, in particolare dei furti, scesi da 205 a 178. Sono state denunciate 179 persone e 10 sono stati gli arresti. Unica eccezione i reati informatici che hanno registrato un incremento, a dimostrazione che troppe persone oggi cadono nella “rete”.
I dati, riferiti al 2015, sono stati resi noti stamane nel corso di una conferenza stampa che si e' tenuta presso il locale Commissariato di polizia coordinato dal vice questore aggiunto Francesca La Chioma con i sostituti commissari Massimo Di Stefano, Antonio Casciato, Antonio Romanelli e con l’ispettore superiore Daniele L’Erario. Fenomeno che cresce è anche quello dei raggiri agli anziani. I malviventi si spacciano per forze dell’ordine, chiedendo di pagare un’assicurazione. Incrementato negli ultimi mesi del 2015 il controllo del territorio, con 9138 persone identificate e 5637 veicoli controllati, con un aumento degli interventi delle volanti, passati da 1767 a 2211. Sono aumentati i servizi straordinari di controllo del territorio, svolti sia in citta' che nei Comuni limitrofi, in totale 26, 10 dei quali sono stati svolti con le altre forze di Polizia presenti sul territorio. Anche i servizi di ordine pubblico sono aumentati (da 79 a 98) con un impiego complessivo di 441 operatori. Numerosi sono stati i controlli amministrativi. Per quanto concerne l'Immigrazione, sono stati rilasciati 62 permessi di soggiorno e rinnovati 187, mentre sono state 100 le richieste di carta di soggiorno.

 Sono state, infine, ricordate le principali attivita' di polizia giudiziaria svolte nel 2015: l'esecuzione della misura degli arresti domiciliari nei confronti di un 33enne, originario della provincia di Brindisi e residente a Sulmona, pregiudicato, autore della rapina avvenuta nel pomeriggio del 2 gennaio presso il punto vendita Conad di via Postiglione e della tentata rapina avvenuta poco prima in una tabaccheria di Viale Mazzini a Sulmona, il deferimento di tre persone: due cittadini cinesi, moglie e marito, per i reati di esercizio di una casa di prostituzione e un 39enne italiano per il reato di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, l'esecuzione di tre misure cautelari (due arresti domiciliari e un obbligo di permanenza in casa) nei confronti di tre giovani di etnia rom, uno dei quali minorenne, responsabili delle aggressioni avvenute nella notte del 20 sulle scale dell’Annunziata e infine, l'esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti del responsabile dell'accoltellamento di un ventiduenne sulmonese, avvenuto nei pressi di un locale di Sulmona la notte del 7 novembre, denunciato per i reati di lesioni personali e minaccia aggravata, per porto abusivo di arma, con l'aggravante della recidiva specifica, e per il reato di rissa insieme ad altre tre persone, fra cui il ragazzo accoltellato. Da non trascurare- ha concluso l'ispettore L'Erario- l'arresto eseguito nei confronti del boss della Camorra.



VIDEO IN PRIMO PIANO :