-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono- Salgono i contagi, 318 in più: Sono 8 le regioni senza casi- Proteste in Usa, altri 2 morti Trump: 'Mobiliterò l'esercito'- Mattarella: 'Crisi esige unità, responsabilità, coesione'- 'Serve uno sforzo comune, non ci si può dividere ora'- 'Il virus non esiste più': Zangrillo crea un caso- Floyd, sesta notte di incidenti:Tafferugli alla Casa Bianca-

news

Post in evidenza

ABRUZZO, MONTAGNA: GIORNATA IMPEGNATIVA PER L’ELISOCCORSO, 4 INTERVENTI IN POCHE ORE

L'AQUILA – Giornata impegnativa per le eliambulanze del 118 di L’Aquila e Pescara, che ieri sono intervenute in ben 4 operazioni di so...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 29 marzo 2016

"FUSIONE DEI COMUNI LA MARSICA DARÀ UN ESMEPIO DI FUSIONE ED AGGREGAZIONE VIRTUOSA"

POPOLI - "Apprendiamo oggi che si e' messa in moto la macchina della Coesione Territoriale nella Marsica,  puntando alla fusione dei due Comuni di Ortona dei Marsi e Bisegna, mentre sta per andare in porto la legge sulla Fusione dei Comuni, la 176/15, proposta dal Consigliere Regionale Maurizio Di Nicola e sottoscritta anche dall' 'Assessore Regionale Aree Interne, Andrea Gerosolimo.
Questa notizia fa onore ai ns rappresentanti regionali per la lungimiranza e l'attivazione di un processo che non potrà rimanere indifferente ancora per molto al ns territorio, ma fa onore anche ai due Sindaci che dimostrano capacita' di mettersi in gioco veramente a favore delle proprie cittadine e dei loro abitanti, superando le solite dichiarazioni retoriche,e puntando ai fatti e a un vero e concreto progetto amministrativo e territoriale che sarà una pietra miliare a cui il resto del territorio dovrà fare senza dubbio  riferimento.
Auspichiamo ora che tutto il resto del Centro Abruzzo, la Valle Peligna, sappiano e vogliano passare dalle solite lamentele sulle sottrazioni, alle addizioni, alle progettazioni in positivo e di crescita sapendo usare anche i vantaggi economici previsti dalla legge nazionale e fra poco, regionale. I cittadini ne saranno riconoscenti.

Ripensiamo il Territorio

VIDEO IN PRIMO PIANO :