news

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

martedì 27 dicembre 2016

“INIZIA IL PRESIDIO PERMANENTE DI AMBIENTE E/E’ VITA ABRUZZO PRESSO IL CONSIGLIO REGIONALE PER SCONGIURARE I TAGLI DEI FONDI ORDINARI DESTINATI AL FUNZIONAMENTO DELLE RISERVE NATURALI"

SULMONA - "Per la seconda annualità consecutiva la Regione Abruzzo, nell'ambito delle audizioni relative alla sessione di bilancio 2017, non comunica il contributo annuale assegnato alle Riserve Naturali Regionali. Una discussione quindi caotica, dispersiva .... quasi alienante. E , del resto, non può che essere definita così un'audizione svoltasi in Prima Commissione Permanete Bilancio regionale fra i rappresentanti delle Riserve Naturali
ed i Consiglieri regionali presenti, caratterizzata da un confronto privo dei necessari contenuti giacchè l'Amministrazione Regionale non ha inteso far conoscere il quantum assegnato per il 2017 alle aree protette regionali"si legge in una nota giunta in redazione.
"Un unicum nella storia della Ns Regione ovvero di quella che dovrebbe essere la Regione Verde D'Europa. A fronte di richieste specifiche inoltrate da Ambiente e/è Vita si alzato un muro di gomma impenetrabile che ha reso impossibile una qualsiasi linea di concertazione.
Continua imperterrita quindi la campagna di destrutturazione di un settore e di un "sistema" che ha contribuito a far conoscere l'Abruzzo nel mondo e che ha arricchito esponenzialmente l'immagine della Ns Regione . In ragione di quanto esposto appare ovvia la crescente preoccupazione della "rete " delle riserve" che non può contare su elementi certi per la programmazione operativa del 2017 e che non sa se riuscirà a garantire i livelli occupazionali del 2016. Non bisogna scordare, infatti, che le Riserve regionali hanno già subito decurtazioni di fondi, che non percepiscono fondi straordinari dal 2009 , che non hanno partecipato ai tavoli di concertazione della Programmazione Unitaria 2014/2020, che la Regione Abruzzo è in procedura di infrazione comunitaria per i SIC, che il Parco Regionale Sirente Velino non conosce la sua dotazione finanziaria annuale, non ha il Piano del Parco, non ha Organi Direttivi ed attende da 18 mesi attende veder approvata la legge di riforma.
A Tutto ciò si aggiungono :
 la mancata erogazione dei fondi agli orti botanici riconosciuti;
 Leggi per il settore ambientale quali quelle del REASTA confusionarie ;
 Il continuo proporsi di progetti devastanti per la biodiversità e la salvaguardia del patrimonio naturalistico;
 La mancata strutturazione del Parco della Costa Teatina;
 la mancata capacità di programmazione e pianificazione di un settore strategico anche ai fini turistici;
 Un dissesto idrogeologico pericolosissimo ed un consumo del suolo impressionante;

Eppure si è cercato un confronto costruttivo e la creazione di un percorso condiviso : in tal senso si era anche svolta un'audizione in Conferenza dei Capigruppo nel corso della quale erano avanzate proposte ed analisi quali :
1. l’approvazione della rimodulazione della Legge Quadro nr°.38/96 discussa e concerta con Riserve contenete le seguenti previsioni :
 la strutturazione di un Piano Triennale di Gestione ;
 la creazione di un capitolo di bilancio per le Aree protete Regionali con un quantum percentuale legato al bilancio e di valenza triennale;
 la nascita di Organismi di Coordinamento ;
 un maggiore coordinamento e controllo da parte della Regione sui livelli minimi dei servizi ;
 assegnazione e trasferimento, a margine di rendicontazione, del contributo ordinario nei primi due mesi di ogni annualità di esercizio;
 assegnazione alla Riserve, a titolo di fondi straordinari, di assi della Programmazione Unitaria 2014-2020;
________________________________________________________________________


 partecipazione di Rappresentanti delle Riserve ai tavoli di concertazione e partenariato per la Programazione Comunitaria;
 previsione di fondi per orti botanici ( in riferimento alla legge regionale di settore ).

“Ambiente e/è Vita”Abruzzo Onlus” , preso atto dell’ impossibilità di vedere approvata la legge di riforma in tempi brevi e constatata la volontà di non voler rendere pubbliche le determinazioni in odine al quantum riservato alle Aree protette Regionali per il perseguimento delle finalità di istituto ( anch’esse previste in leggi regionali istitutive delle riserve), ha chiesto che il contributo ordinario per il 2017 sia ari a e 2.500.000,000 per le Riserve e 1.250.000 per il parco Regionale Sirente Velino.
“Ambiente e/è Vita” Abruzzo Onlus specifica che non è contraria anzi favorevole , ad iniziative come l’ ”Open Day Winter”, ma dichiara che se si riesce a trovare risorse per iniziative di tale portata per il potenziamento dell’ offerta turistica abruzzese è altrettanto necessario consentire alle Riserve di poter contare sulla dotazione finanziaria necessaria per avere personale qualificato e guide professionalizzate e per manutenere le strutture capaci di accogliere ed ospitare i fruitori .
Magari i fondi si potrebbero trovare non approvando leggi omnibus e/o di scarso respiro, se non addirittura nutili ( repetita iuvant :vedi Reasta) con le quale finanziarie opere inutili e spesso dannose per l’immagine cordinata dell’Abruzzo.
Risorse buttate al vento in nome di una captatio benevoletiae utile solo a fini politici e non sicuramente per interventi strutturali ed efficaci sul territorio
ED E’ PER TUTTO QUESTO CHE ABBIAMO CHIAMATO A RACOLTA TUTTO IL MONDO ASSOCIATIVO ED AMBIENTALISTA ED ORGANIZZATO UNA CABINA DI REGIA E SAREMO PRESENTI, DA DOMANI ALLE ORE 10 30, CON NS PRESIDI IN CONSIGLIO REGIONALE E VIGILEREMO PER LA TUTELA DEL NS PATRIMONIO NATURALE, DEI LIVELLI OCCUPAZIONALI E PER LA VALORIZZAZIONE DELLE NS RISERVE!!!!!!!!
LA REGIONE DEVE DARE RISPOSTE ED ASSUMERSI RESPONSABILITA' DELLE PROPRIE SCELTE!!!!!!!!
CHI GOVERNA DEVE AVERE IL CORAGGIO DELLE PROPRIE AZIONI NON NASCONDENDOSI DIETRO AD UN DITO !!!!!!!!!
Ci Auguriamo , altresì, che la condivisione e partecipazione del mondo ambientalista abruzzese a tutela di un legittimo interesse, sia salda ed abbia la capacità di fare squadra e di avere l’insistenza necessaria a difesa delle ragioni rivendicative".

Il Segretario Regionale di “Ambiente e/è Vita”Abruzzo Onlus
Patrizio Schiazza

VIDEO IN PRIMO PIANO :