news

News - Primo Piano

FERMATI QUATTRO SLAVI SULL'A1, AVEVANO RUBATO ORO A SULMONA

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

mercoledì 12 aprile 2017

PRESENTATO IL DVD FOTOGRAFICO SULLA PROCESSIONE DEL CRISTO MORTO "ROSSO CREMISI"

VIDEO  INTERVISTA  FUGGETTA E LATTANZIO
SULMONA - Il Rettore dell'Arciconfraternita della SS.Trinità, Antonio Di Nino ha presentato il dvd fotografico "Rosso cremisi" patrocinato dall'arcisodalizio in occasione del 190° anniversario della Processione del Cristo Morto, organizzata dai Trinitari la prima volta nel 1827 ed ereditata dalla Congrega dei Nobili.Un'opera multimediale che raccoglie circa 160 scatti della processione del Venerdi' Santo di Sulmona.
Erano presenti gli autori Claudio Lattanzio
che ha messo a disposizione una parte del suo archivio fotografico, con materiale raccolto nell’esperienza giornalistica di 31 anni e Giuseppe Fuggetta, che ha curato i testi sulla storia dell’Arciconfraternita e sulla processione trinitaria, allegati al dvd. “Nella settimana santa di quest’anno abbiamo voluto sottolineare, in diversi momenti, l’importanza che per noi trinitari riveste l’anniversario della prima processione del Venerdi santo in saio rosso, quella del 13 aprile 1827 – ha detto Di Nino – il concerto del coro dell’arciconfraternita nella chiesa dell’Annunziata, la partecipazione alla pubblicazione del volume sulla storia del coro, curato da Pasquale Di Giannantonio e adesso la presentazione del dvd fotografico sono tutte testimonianze di una tradizione che affonda le sue radici nella fede cristiana e che sempre più vogliamo rendere espressione di fede, non un vuoto rituale, privo di valori autentici”. “Il titolo di questa collezione fotografica è stato ispirato dal colore dominante nella processione del venerdì santo, rosso cremisi, che emerge ovunque nel rito dei trinitari, per il fatto stesso che il loro abito è di quel colore – ha spiegato Claudio Lattanzio – altra particolarità è che le foto sono state scattate tutte senza usare il flash, allo scopo di mantenere intatti le suggestioni e i colori naturali che l’occhio coglie durante tutta la processione”. La pubblicazione è dunque a disposizione di tutti, in particolare studiosi, appassionati, ricercatori delle tradizioni popolari e studenti universitari che potranno utilizzarla per loro pubblicazioni, purché non abbiano scopo di lucro. “In breve sintesi nell’opuscolo che accompagna le immagini della processione abbiamo voluto esporre la storia dell’arcisodalizio trinitario e alcune particolarità, spesso sconosciute, della processione del Cristo Morto, con i suoi simboli e significati” ha concluso Giuseppe Fuggetta.













VIDEO IN PRIMO PIANO :