news

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

giovedì 25 maggio 2017

LA FIESA REGIONALE ABRUZZESE HA ELETTO GLI ORGANISMI DIRIGENTI. VINCESLAO RUCCOLO RIELETTO PRESIDENTE, ANGELO PELLEGRINO SARA' DIRETTORE REGIONALE

SULMONA - Vinceslao Ruccolo è stato rieletto, per acclamazione, Presidente della Fiesa Confesercenti Regionale d’Abruzzo, nel corso dell’Assemblea elettiva che si è tenuta ieri a Sulmona.Ruccolo ha già ricoperto questa carica per quattro anni. Inoltre, è membro della Giunta della Fiesa nazionale e Vice Presidente di Assopanificatori. Per acclamazione, su proposta dello stesso Ruccolo, è stato eletto, per la carica di Direttore regionale, Angelo Pellegrino, già coordinatore negli anni passati della stessa associazione.
La Fiesa d’Abruzzo opera in rappresentanza delle Imprese dei settori della Panificazione, Pizzeria, Pasticceria, Ortofrutta, Macelleria e Salumifici, Pescheria, Enoteche e, comunque, di tutto il settore alimentare. L’obiettivo dell’Associazione è quello di essere al fianco degli imprenditori per la riqualificazione aziendale ed il miglioramento produttivo nell’ottica dello sviluppo del mercato per i prodotti tipici e tradizionali. Ma l’aspetto più importante di tutta la strategia della Fiesa abruzzese, è la lotta all’abusivismo ed alla contraffazione che oggi incide notevolmente nell’economia delle micro, piccole e medie imprese del comparto alimentare.
“Il nostro obiettivo è quello di sostenere tutti i progetti che abbiano strategie ed obiettivi concreti di riferimento – ha detto Vinceslao Ruccolo nel suo intervento – Il mangiare sano, la lotta alle malattie cardiovascolari ed all’obesità, hanno bisogno della condivisione delle imprese collaborando sia con il Ministero della Salute, sia con l’Assessorato alla Sanità della Regione Abruzzo”.Da questo punto di vista va detto che l’Abruzzo è al secondo posto tra le regioni italiane con popolazione obesa, con una percentuale del 12,7% d’incidenza collettiva. L’Abruzzo ha anche il primato dell’obesità infantile. Per questo la Fiesa ritiene indispensabile educare alla sana alimentazione partendo dai ragazzi; da qui la necessità di collaborare con il MiUR nell’elaborazione di progetti mirati.“Non ci stancheremo mai di sostenere che oggi gli imprenditori del settore alimentare sono difronte ad una nuova sfida – ha dichiarato Angelo Pellegrino, Direttore della Fiesa regionale – Si tratta dell’esigenza di una formazione continua che permetta ai titolari, ai dipendenti, ai collaboratori ed ai consumatori, di attualizzare lo sviluppo dei cambiamenti in termini di produzione e di mercato”.In effetti, la Fiesa d’Abruzzo confida molto nelle azioni previste dal FSE-Piano formativo regionale 2014/2020 e del quale chiede all’Assessorato competente l’immediata pubblicazione degli avvisi, per evitare che la Regione Abruzzo sia costretta a restituire i finanziamenti alla Commissione europea.“Siamo convinti che la Fiesa d’Abruzzo oggi rappresenta un elemento di certezza per tutto il mondo delle imprese associate – ha detto Daniele Erasmi, Presidente della Confesercenti regionale – Ciò che è riuscito a fare questa Federazione in pochi anni, rispecchia la professionalità e le capacità operative di un gruppo che non lascia nulla all’improvvisazione”.
La Fiesa regionale d’Abruzzo è impegnata nel contesto dello sviluppo della conoscenza della Sicurezza alimentare. Si tratta di un’azione determinante, sviluppata dalla Federazione nazionale, tesa a implementare conoscenze, capacità e competenze degli operatori al fine di produrre risultati che garantiscano e rassicurino i consumatori per la ripresa dei consumi senza condizionamenti errati.
“Senza la Fiesa regionale oggi non avremmo avuto la possibilità di approfondire le conoscenze e le problematiche del settore alimentare – ha sostenuto Lido Legnini, Direttore della Confesercenti d’Abruzzo – Oggi abbiamo l’esigenza di implementare l’assistenza tecnica alle imprese del settore perché sono molteplici le norme, le leggi ed i regolamenti di cui occorre tener conto. Per questo riteniamo che Vinceslao Ruccolo, per le sue capacità e caparbietà, sia la persona giusta di far fronte alle sfide regionali ed interregionali che vedono protagoniste le imprese”.
Al centro del dibattito e del confronto c’è stata la condivisione della necessità di costruire un percorso unitario per la realizzazione della Fiesa del Centro Italia, partendo dal Molise, per armonizzare le attività e renderle omogenee e compatibili con quanto i territori e le imprese esprimono in termini di assistenza politico-sindacale e di confronto con le istituzioni, soprattutto con il Governo, il Parlamento e la Commissione Europea.
Al termine del dibattito è stata eletta la Presidenza regionale della Fiesa d’Abruzzo. Sono stati eletti anche i delegati all’Assemblea elettiva della Confesercenti regionale che si terrà il sei giugno a Pescara.        

VIDEO IN PRIMO PIANO :