news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

lunedì 5 giugno 2017

ARSENAL DAY: TRE ORE DI LEZIONE AL PALLOZZI SUL MODELLO ARSENAL

SULMONA – A Sulmona sono arrivati i Gunners con l’Arsenal Soccer Schools. Si tratta di un progetto che prevede lo svolgimento di un programma tecnico, educativo ed etico finalizzato all’avvicinamento dei bambini al gioco del calcio. Tutto questo ha caratterizzato in Valle Peligna la seconda edizione dell’Arsenal Day, ospitata nella patria di Ovidio grazie al responsabile della scuola calcio dell’Olympia Cedas Adelmo Ramunno, neo istruttore Arsenal Soccer Schools.
L’evento ha voluto rendere omaggio proprio al Sommo Poeta con il ritrovo in piazza XX Settembre per la presentazione dei componenti dello staff organizzativo, omaggiati con i confetti di Sulmona. Ciò ha contribuito a far crescere l’attesa dei ragazzi che si sono diretti in corteo allo stadio Pallozzi, accompagnati dai bambini della Cordesca del Borgo San Panfilo. “Finalmente siamo riusciti a portare questa manifestazione a Sulmona – ha affermato Ramunno – che per l’Olympia Cedas rappresenta una grossa soddisfazione.

Abbiamo messo insieme diverse realtà, dalla cultura al sociale ed allo sport per fare aggregazione attraverso il calcio”. Quarantacinque bambini di Sulmona e dei paesi del circondario, nati dal 2006 al 2009, hanno partecipato ad un allenamento di circa tre ore suddiviso in tre fasi: passaggio, dribbling e tiro. Ad impartire le lezioni l’istruttore italiano Gabriele Passerini insieme ai tecnici londinesi Jelani Jackson e Joel Brown che hanno dialogato con i ragazzi in inglese per stimolare in loro l’apprendimento della lingua. “I bambini – ha riferito Passerini – inizialmente hanno avuto qualche difficoltà ma poi si sono districati bene, sia loro con l’inglese che gli istruttori londinesi con la lingua italiana”. L’obiettivo è stato quello di far apprendere ai bambini il modello Arsenal. “Viene seguito un lavoro diverso rispetto a quello italiano – spiega il coordinatore regionale Sandro Ciucci – basato su un calcio tecnico abbinato al divertimento. I bambini devono correre senza essere portati ad una soluzione forzata. A queste età bisogna essere liberi di spaziare sempre con il sorriso sulla bocca. Il risultato è stato ampiamente raggiunto perché oggi abbiamo visto bambini uscire dal campo stanchi ma felici e contenti”. La giornata si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione.
Domenico Verlingieri




VIDEO IN PRIMO PIANO :