news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

mercoledì 26 luglio 2017

NEROSTELLATI: ECCO I NUOVI INNESTI DI RUOCCO, DI CICCIO, DONATANGELO E DI CERCHIO

CAMPO DI GIOVE – Cercare la migliore intesa tra vecchi e nuovi elementi. Diventa indispensabile raccogliere quanto prima i frutti di quest’obiettivo da parte dei Nerostellati, in considerazione dei diversi innesti operati dalla società. La Serie D è troppo importante perché darà la possibilità di esprimersi in un campionato extra regionale.
Si è puntato all’esperienza di Rosario Di Ruocco (’92), esterno d’attacco campano ex Paterno con 104 presenze in Serie D ed alcune in C2 con l’Arzanese. “Sono molto contento – ha detto – di essere arrivato a Pratola. Vogliamo cominciare bene la stagione già dalla Coppa Italia. Ci stiamo preparando nel migliore dei modi”. Quale giudizio aveva dato Di Ruocco dei Nerostellati nella scorsa stagione dopo averci giocato contro con il Paterno? “Nella gara disputata a Luco dei Marsi – risponde – mi impressionò molto la grinta”.

A rinforzare la seconda miglior difesa dell’Eccellenza della scorsa stagione è arrivato dall’Amiternina il forte centrale Ennio Di Ciccio (’95). Tra Sulmona e Amiternina vanta 71 presenze in Serie D. “Sono reduce da tre anni a Scoppito – ha dichiarato – dove ho avuto anche la possibilità di fare un anno in Serie D. Dopo l’esperienza l’anno scorso in Eccellenza sono molto contento di tornare in D”. Pronto a lottare per guadagnare il posto da titolare? “Voglio ottenerlo con l’impegno – avverte – perché è giusto che il mister durante la settimana farà le sue scelte per decidere chi dovrà scendere in campo. Io darà sempre il 100%”.

A centrocampo è giunto un trequartista di qualità come Marco Donatangelo (’95) che ha dichiarato di preferire, per le sue caratteristiche, il 4-2-3-1 che sarà proprio il modulo che impiegherà il tecnico Matteo Di Marzio. Per lui 44 presenze in Serie D ma nell’ultima stagione a Pineto un infortunio lo ha costretto a stare fermo a lungo. “Sono qui – ha affermato – per rilanciarmi. Quest’anno voglio dare continuità alle mie prestazioni”. Cosa ha spinto Donatangelo ad accettare il progetto dei Nerostellati? “Innanzitutto – spiega – perché era l’opportunità che faceva maggiormente al caso mio. La serietà e la disponibilità del mister, del direttore e del presidente mi ha fatto capire subito che si tratta di un ambiente sano. Ho deciso senza esitazioni di sposare questa causa”.

Tra i fuoriquota spicca l’arrivo dell’ala destra Alessandro Di Cerchio (’98) proveniente dal Pescara Primavera. “Ho avuto diverse richieste – ha sostenuto – ma quella dei Nerostellati mi è sembrata la più opportuna perché ho bisogno di disputare un campionato per rilanciarmi dopo essere stato fermo per più di metà stagione a causa di vari infortuni”. Quali sono gli obiettivi di Di Cerchio? “Aiutare la squadra – risponde – ed arrivare il più in alto possibile. Spero di collezionare tante presenze ed avere la fortuna di fare i gol”.


VIDEO IN PRIMO PIANO :