news

VIDEO IN PRIMO PIANO - gigi d'alessio a sulmona - conferenza stampa

venerdì 11 agosto 2017

SITUAZIONE CARCERI:LA UIL RINGRAZIA LA SENATRICE PEZZOPANE E "CALDEGGIA" L'IMPLEMENTAZIONE DI DOCCE NELLE CAMERE DI PERNOTTAMENTO

SULMONA - "La classe non è acqua e quella messa in campo dalla senatrice Pezzopane in risposta alla denuncia avanzata dalla Uil PA Polizia penitenziaria circa le pessime condizioni climatiche nelle quali si ritrovano a dover sottostare sia i detenuti che gli agenti ne è  una lampante dimostrazione".Ad affermarlo è Mauro Nardella segretario generale territoriale Uil PA Polizia penitenziaria.La richiesta, attraverso apposita  interrogazione al ministro della giustizia, di risoluzione dei problemi legati alla eccessiva temperatura non è passata inosservata ed è stata molto apprezzata dalla rappresentanza dei lavoratori della Uil.-rimarca Nardella-.
Il caldo di quest'anno ha prodotto non poche problematiche nell'ambiente libero. Lascio immaginare quello che si  vive all'interno di strutture come le carceri ove, alla mancanza di apparati climatizzanti e a strutture murarie fatte di ferro e cemento, fanno da contraltare spazi ristretti e regole che, per ovvie ragioni legati alla sicurezza, non concedono quella  libertà di movimento sia per i detenuti che per gli agenti capaci di far trovare un riparo alle "incriminate" intemperie.-precisa il sindacalista-.Eppure la soluzione del problema legato al caldo è  sempre stato a portata di mano e dal 2000, con l'avvento del nuovo regolamento di esecuzione, fu "imposto" dallo Stato.La mancata attuazione di una direttiva prevista da quest'ultimo e riguardante l'implementazione di docce all'interno delle camere detentive sta di fatto eliminando l'unica possibilità di uscita da questa drammatica situazione.-continua Nardella -.Se questa inadempienza venisse praticata da chi di competenza  produrrebbe enormi  benefici sia per l'utenza che per gli agenti preposti alla gestione delle sezioni detentive. Alla Pezzopane lanciamo quindi questo invito e quello di seguire in maniera pedissequa l'auspicabile evoluzione dei lavori. Sono convinto che la stessa non solo si impegnerà in tal senso ma ne seguirà l'iter.Per il momento gli inviamo un sentito ringraziamento ed un arrivederci a breve.-Chiosa Il dirigente Uil.-

VIDEO IN PRIMO PIANO :