-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Grecia riapre, non all'Italia Zaia: non siamo lebbrosario- Minneapolis,ancora proteste.Incendiato il commissariato- Record di contagi in California: In America latina 46.600 morti- Renault elimina 15mila posti di lavoro in tutto il mondo- Serie A riparte il 20 giugno: Forse prima la Coppa Italia- Seul richiude, boom contagi Lockdown per due settimane- Omicidio Tobagi, Mattarella: 'Era un uomo libero'- Risale il numero dei morti: Giù i malati, più contagiati-

news

Post in evidenza

CON CINQUANTADUE RINTOCCHI DELLE CAMPANE DELL’ANNUNZIATA, DOMANI SARANNO RICORDATE LE CINQUANTADUE VITTIME DEL BOMBARDAMENTO AEREO

SULMONA - Il 30 maggio 1944 è la data che segnò una delle pagine più buie della storia di Sulmona: la strage di piazza Garibaldi. 52 pers...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 27 gennaio 2018

CANSANO FESTEGGIA LA CENTENARIA ADA

CANSANO - Giorno di grande festa oggi a Cansano: la signora Domenica Di Pasqua, a tutti i cansanesi nota affettuosamente come Ada, ha infatti raggiunto il traguardo dei cento anni.Una lunga vita trascorsa per lo più nel suo amato paese natio, tutta dedita alla cura della famiglia e all’attività nell’antica fiaschetteria situata proprio nel centro storico di Cansano.La signora Ada è una delle memorie storiche del paese, testimone lucidissima di vicende, personaggi, aneddoti, antiche credenze e usanze, che ama raccontare ai familiari
e a quanti rispettosamente le si accostano, con i suoi modi dolci e nella sua bella parlata dialettale.
Oggi la “centenaria di Cansano” ha spento le candeline circondata dal calore e dall’affetto della nuora Milvia, dei nipoti Ada, Giovanna, Alessandro e Tony e dei diletti pronipoti Lorenzo, Lavinia, Vittoria e Marco. A tutti i suoi concittadini ha però dato appuntamento in primavera a Cansano per una festa nell’amata Chiesa di San Nicola, della quale è stata premurosa custode negli anni e alla cui riapertura ha partecipato con commossa devozione qualche mese fa.

L’Amministrazione Comunale di Cansano, a nome dell’intera comunità,  ha voluto renderle omaggio con una targa, accompagnata da un biglietto che recita “La Vostra persona, il Vostro sguardo raccontano di una grande esperienza, di una saggezza conquistata nel tempo, della gentilezza e del rispetto nei confronti degli altri, della forza nell’affrontare e superare le difficoltà e i dolori e ancora di un amore incondizionato per la famiglia, quella bellissima famiglia che avete contribuito a creare e guidare, assolvendo in maniera egregia al ruolo di madre, nonna e bisnonna. Per questo oggi siamo qui a porgere, non senza emozione, le nostre congratulazioni e gli auguri più affettuosi per una vita ancora più lunga, da trascorrere in salute e serenità.”




VIDEO IN PRIMO PIANO :