ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Oggi la lettera all'Ue, allarme su tagli alle pensioni- Conte parla con Haftar, si cerca un compromesso per la Libia- Mamma di disabile, ok al licenziamento - 'Con quota 100 giù l'assegno' Alta tensione nel governo-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 14 gennaio 2018

SINDACI E AMMINISTRATORI CENTRODESTRA: "UNICO APPELLO DA FARE È AL BUON SENSO. SINDACO DI SULMONA DECIDA IN AUTONOMIA E METTA FINE A INCERTEZZA CHE PENALIZZA OGNI INIZIATIVA A DIFESA TERRITORIO"

SULMONA - "Come Sindaci e amministratori del territorio appartenenti all'area del centrodestra, riteniamo che non servano appelli e documenti, da firmare congiuntamente, con i quali chiedere al Sindaco di Sulmona Annamaria Casini di ritirare le dimissioni firmate qualche giorno fa a seguito della deliberazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri sulla Centrale Snam a Sulmona. Sono solo un artificio mediatico fine a se stesso, chiaramente interpretabile alla stregua di un mero espediente per fare uscire il Sindaco di Sulmona dall'impasse politico e decisionale seguito alla scelta delle sue dimissioni.
Del resto, che la mossa del Primo Cittadino di Sulmona non potesse sortire effetto alcuno, al di là del clamore iniziale suscitato sulla stampa, è parso fin da subito evidente a tutti, anche a quei Sindaci che inizialmente sembravano propendere per identica scelta e che invece sono rimasti poi saldamente al loro posto.L'unico appello che ci sentiamo responsabilmente di rivolgere ad Annamaria Casini è quello del buon senso: decida in autonomia cosa fare, magari prendendo finalmente atto che le dimissioni sono state un errore, pur giustificato dall'emotività del momento che ci siamo sforzati di comprendere tutti. E se decide di ritirarle, ponendo fine a voci e ipotesi disparate, indichi chiaramente la strada a partire dal ricorso affidato al professor Celotto, sulle cui modalità attendiamo ancora la comunicazione concordata, fermo restando che, come detto, riteniamo sia da preferire la strada del ricorso congiunto dei Comuni e non quella di più ricorsi separati. Se poi decide altro, lo faccia sempre in piena autonomia e coscienza. È tempo di prendere iniziative concrete nel pieno delle prerogative istituzionali, con convinzione e nell'interesse del territorio. Basta con le strategie fini a se stesse.


Antonella Di Nino, Sindaco Pratola Peligna

Marco Moca, Sindaco di Raiano

Fernando Gatta, Sindaco di Villalago

Carmine Presutti, Sindaco Vittorito

Stefano Di Mascio, vice Sindaco Campo di Giove

Giovanni Presutti, vice Sindaco Corfinio

Elisabetta Bianchi, capogruppo FI Sulmona

Gabriele Gianni, capogruppo Anversa

 

VIDEO IN PRIMO PIANO :