-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Grecia riapre, non all'Italia Zaia: non siamo lebbrosario- Minneapolis,ancora proteste.Incendiato il commissariato- Record di contagi in California: In America latina 46.600 morti- Renault elimina 15mila posti di lavoro in tutto il mondo- Serie A riparte il 20 giugno: Forse prima la Coppa Italia- Seul richiude, boom contagi Lockdown per due settimane- Omicidio Tobagi, Mattarella: 'Era un uomo libero'- Risale il numero dei morti: Giù i malati, più contagiati-

news

Post in evidenza

CON CINQUANTADUE RINTOCCHI DELLE CAMPANE DELL’ANNUNZIATA, DOMANI SARANNO RICORDATE LE CINQUANTADUE VITTIME DEL BOMBARDAMENTO AEREO

SULMONA - Il 30 maggio 1944 è la data che segnò una delle pagine più buie della storia di Sulmona: la strage di piazza Garibaldi. 52 pers...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 27 marzo 2018

AUTOFFICINA SMALTIVA ABUSIVAMENTE RIFIUTI PERICOLOSI, DENUNCIATO UN 52ENNE

SULMONA – Gestiva e smaltiva illecitamente rifiuti pericolosi all’interno dell’opificio. Protagonista della vicenda è L.S., sulmonese di 52 anni, titolare di un’autofficina che è stato denunciato nei giorni scorsi dai Carabinieri Forestali nel corso di un controllo nel Nucleo Industriale di Sulmona. Di autofficine e opifici i Forestali, coordinati dal Luogotenente Roberto Tirino, ne stanno passando al setaccio con una serie di controlli a tappeto, almeno uno a settimana a giudicare dagli ultimi episodi rimbalzati agli onori della cronaca.
Durante un primo controllo nell’autofficina gestita da L.S., i militari hanno trovato un pozzetto che portava ad una vasca di scolo, piena di un notevole quantitativo – 500 litri circa – di una sostanza oleosa non identificata. Grazie alle analisi chimiche effettuate dall’Arta, è emerso che si tratta di una miscela di rifiuti speciali pericolosi, in prevalenza idrocarburi, con caratteristiche di tossicità ed eco-tossicità molto elevate. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sulmona hanno quindi segnalato all’autorità giudiziaria il titolare dell’autofficina che gestiva e smaltiva illecitamente rifiuti pericolosi all’interno dell’opificio.

VIDEO IN PRIMO PIANO :