ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Tria: 'Rispettiamo le regole, ottimista su procedura Ue'- Colpo alla 'ndrangheta: Arresti in Emilia-Romagna- Olimpiadi invernali 2026: Vincono Milano e Cortina. Sogno olimpico per l'Italia- Evaso in Uruguay boss 'ndrangheta Rocco Morabito- Giochi 2026, oggi si decide Conte: 'Il sogno dell'Italia'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 26 aprile 2018

OLYMPIA CEDAS A SAN GIORGIO A CREMANO: 25 APRILE TRA SPORT E AGGREGAZIONE PER I RAGAZZI SULMONESI

Trasferta napoletana dell’Olympia Cedas Sulmona a San Giorgio a Cremano nella giornata del 25 aprile. 
SAN GIORGIO A CREMANO (NAPOLI) L’iniziativa ha coinvolto i nati dal 2007 al 2009 che hanno giocato con i pari età dello Sporting San Giorgio ed è nata in seguito ai contatti presi dal responsabile della scuola calcio sulmonese Adelmo Ramunno. L’evento ha messo a confronto due realtà affiliate con club professionistici, l’Olympia Cedas con il Milan e lo Sporting  San Giorgio con il Valencia. “Oggi – ha dichiarato Ramunno – è una festa per tutti. Siamo ospiti ma ci sentiamo a casa nostra in una struttura stupenda”. Sotto lo sguardo del Vesuvio bambini e ragazzi si sono divertiti sui campi in erba sintetica dello Sporting Club Village, ambiente ideale per svolgere questo tipo di attività curate dalla Ssd Sporting San Giorgio presieduta da Ciro Rauso.
“Avendo – ha detto Rauso – una struttura con tre campi di calcio a 5, uno di calcio a 8 ed uno di calcio a 11 abbiamo pensato bene che c’era lo spazio giusto per ospitare l’Olympia Cedas di Sulmona che ha accettato il nostro invito”. Le potenzialità che un’ampia struttura del genere riesce ad offrire fanno solo invidia ad una città come Sulmona che esprime invece l’esatto contrario a causa di impianti inefficienti. E’ quanto fa notare il tecnico dell’Olympia Cedas Marco Siani: “La città di Sulmona a livello di strutture sta ancora indietro e ciò penalizza gli atleti che, avendo impianti precari, non riescono ad allenarsi bene al contrario di altre realtà. Auspichiamo che l’amministrazione comunale prenda provvedimenti per la sistemazione dei campi ed in particolare del Mezzetti”. L’aver conosciuto una realtà importante come quella di San Giorgio a Cremano ha reso soddisfatti genitori e tecnici perché è stata utile per la formazione dei ragazzi in un ambiente sano. “E’ importante per la loro crescita – afferma Daniel Intenza dell’Olympia Cedas – ma anche per noi tecnici perché ci confrontiamo con allenatori preparati”. Nel corso della giornata di sport e aggregazione Adelmo Ramunno, a nome dell’Olympia Cedas, ha omaggiato gli amici di San Giorgio a Cremano con i confetti di Sulmona. “Vi invito prossimamente a Sulmona per contraccambiare questa splendida giornata”. Ha detto Ramunno al presidente Cino Rauso ed agli altri della società napoletana, auspicandosi l’organizzazione a breve di una iniziativa simile in Valle Peligna con la partecipazione dello Sporting  San Giorgio.

Domenico Verlingieri

VIDEO IN PRIMO PIANO :