-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - E' battaglia sulla manovra: Nuovo vertice con Conte- 'No ad una crisi di governo, con Pd praterie per lavorare'- Pacco bomba destinato al Viminale disinnescato- 5s: 'Stop con era Berlusconi'. Pd: 'La decisione è di Conte'-

news

News - Primo Piano

"NATALE IN CENTRO" INAUGURA LE FESTIVITA' A SULMONA

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 27 aprile 2018

PRESIDENZA CIRCOLO PD SULMONA, ARRIVANO LE DIMISSIONI DI SANDRO DE PANFILIS

SULMONA - "Gli eventi che ci hanno chiamato in causa in questi giorni, con la crisi della Giunta Casini e le posizioni in merito di un Consigliere del PD e quelle da me espresse, hanno evidenziato un dissenso non più dissimulabile all’interno della Segreteria.
Per la verità non è la prima volta che con i componenti di tale Organismo, e quindi con te, si è manifestata una sorte di incomprensione di natura antropologica, direi, (considerata la mia età preistorica) con l’uso di un lessico politico riferibile a parametri e schemi ideali completamente diversi – uno dei casi più evidenti è stato quello della nomina del Presidente della Casa Santa -.
E dunque la conclusione, a questo punto, non può che essere la certificazione di una mia incompatibilità che, per onestà intellettuale, debbo riconoscere traendone le dovute conseguenze.
Sono convinto che il Partito Democratico in questa congiuntura storica, con sconfitte elettorali che sembrano non arrestarsi più –il 9% del Molise vuol dire partito a rischio estinzione -, debba dare ai propri iscritti ed eventuali simpatizzanti segnali di chiara inversione di tendenza. E, conseguentemente, fare scelte connotate da estrema chiarezza di intenti e conseguenti comportamenti di collocazione nello schieramento politico, a tutti i livelli. Pertanto, la questione che si è posta del salvataggio della attuale Amministrazione comunale, in maniera quantomeno irrituale da parte di un consigliere del PD, senza confronto col Partito né tan poco all’interno del gruppo consiliare, appare dirimente. Il prezzo che pagheremmo, in termini di credibilità politica, da questo accordo scellerato con chi muove le fila di questa Amministrazione fino a ieri da noi indicato come il maggior responsabile delle spoliazioni subite da questo territorio –valga per tutte l’esempio dell’Ospedale- sarà altissimo. Un Circolo PD condannato alla sua assoluta irrilevanza politica nell’immediato e, alla lunga, alla sua definitiva scomparsa. Da ciò le mie dimissioni irrevocabili dalla carica di Presidente del Circolo.
Ringraziando, beninteso, i membri del Direttivo per la fiducia a suo tempo accordatami, auguro le migliori fortune".

                                                     Sandro De Panfilis

VIDEO IN PRIMO PIANO :