ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte da Visco alla Banca d'Italia- Spread sfonda quota 200 punti ai massimi da giugno 2017- Frizioni tra Colle e Lega-M5S sulla lista dei ministri- Governo: Salvini e Di Maio rilanciano su Savona. Colle avverte: 'No ai diktat'-

news

News - Primo Piano

“VOCAZIONE IMPRESA” PUBBLICATO BANDO PER DISOCCUPATI OVER 30

VIDEO IN PRIMO PIANO - BAGNATURO, FIACCOLATA CELESTINO V

lunedì 7 maggio 2018

LAGO DI SCANNO TRA LE NOVE BANDIERE BLU ABRUZZESI

La Bandiera Blu torna a sventolare sul Lago di Scanno 
SCANNO - È ufficiale: rispetto all'anno scorso l'Abruzzo issa una Bandiera blu in più, è quella che torna a sventolare sul Lago di Scanno, dopo la parentesi degli ultimi anni. “La strada è ancora lunga, ma la bandiera blu assegnata dalla FEE al Lago di Scanno non può che essere motivo di soddisfazione”, ha precisato il Sindaco di Scanno, Pietro Spacone, presente oggi a Roma alla manifestazione della premiazione, su invito rivoltogli alcuni giorni fa dal Presidente della FEE.  “Il verdetto della FEE – ha aggiunto il Sindaco – è il riconoscimento al lavoro che la nostra Amministrazione sta facendo sia sul versante della tutela ambientale sia su quello turistico.
La bandiera blu deve essere da sprone per l’attività futura, soprattutto nell’ottica di un miglioramento generale della fruibilità del lago, con l’auspicio che sia data stabilità con la realizzazione del progetto di valorizzazione del lago approvato dall’attuale Amministrazione”.  “Il risultato è ancora più rilevante – ha concluso il Sindaco – se lo si vede in un’ottica nazionale, essendo il Lago di Scanno uno dei pochi laghi balneabili e ritengo che abbia influito positivamente soprattutto il fatto che dall’aprile del 2017 sia stata avviata a Scanno la raccolta differenziata, con una percentuale superiore al 70%”.
Il criterio tassativo per il prestigioso riconoscimento è la qualità delle acque di balneazione e solo le località, le cui acque sono risultate eccellenti nella stagione precedente, possono presentare la candidatura.  È per tale motivo che come ha accertato la valutazione, tutte le analisi relative alle acque del Lago di Scanno sono rientrate negli standard FEE.
La valutazione ha tenuto conto anche delle percentuali di raccolta differenziata che è avvenuta con il supporto della documentazione che il Comune ha allegato alla domanda di candidatura con l’indicazione della quantità dei rifiuti raccolti, tipologia e luogo dove gli stessi vengono riciclati ovvero smaltiti.
La Bandiera blu è stata assegnata, quindi, a Scanno ed al Lago di Scanno sulla base di un’approfondita analisi che ha preso in esame non solo i parametri dettati dall’organizzazione FEE internazionale, relativi alla qualità delle acque di balneazione, alla gestione ambientale, ai servizi e sicurezza delle spiagge, e all’educazione ambientale, ma anche criteri di gestione sostenibile del territorio relativamente alla certificazione ambientale, alla depurazione delle acque reflue, alla raccolta differenziata dei rifiuti, alle iniziative ambientali, al turismo ed alla pesca professionale.

BANDIERE BLU 2018, PREMIATI 9 COMUNI ABRUZZESI. MAZZOCCA: “RISULTATO ALTAMENTE POSITIVO”


“La conferma del sensibile miglioramento della qualità delle acque nel mare d'Abruzzo giunge dalla Fee che ha premiato i Comuni di Tortoreto (Spiaggia del sole), Giulianova (Lungomare Zara e Lungomare Spalato), Roseto degli Abruzzi (Lungomare nord, centrale e sud), Pineto (Villa Fumosa, Corfù, S.Maria a valle nord e sud, Torre Cerrano), Silvi (Lungomare Centrale, Parco Marino Torre Cerrano e arenile sud Le Dune new entries 2018), Fossacesia (Fossacesia Marina), Vasto (Punta Penna e Vignola), San Salvo (Marina di San Salvo) e Scanno per il lago (Parco dei salici e Acquevive). La Fee Italia (Foundation for Environmental Education - Fondazione per l'Educazione Ambientale) dal 1987 assegna ogni anno le “Bandiere Blu” secondo svariati criteri basati sulla pulizia del mare e depurazione delle acque, gestione sostenibile del territorio e dei rifiuti, presenza di piste ciclabili, aree verdi, e servizi degli stabilimenti balneari”.

A dichiararlo è il Sottosegretario Regionale Mario Mazzocca che sottolinea: “Il risultato altamente positivo era stato preannunciato già nel marzo scorso, in occasione dei risultati del tavolo tecnico di balneazione da me insediato e relativo agli adempimenti regionali per la stagione balneare 2018 e alla qualità delle acque marino-costiere”.

“A conclusione del tavolo - spiega Mazzocca - l'Esecutivo Regionale varò le risultanze dei campionamenti dell'anno 2017 relative alla qualità delle acque di balneazione. I risultati, incrociati con le precedenti tre annualità, evidenziavano un quadro oltremodo positivo per tutti i centri della costa abruzzese. Sulle 114 attività di prelievo effettuate da Arta in altrettanti punti sottoposti ad analisi, 78 (pari a circa il 70% sul totale) ottennero la qualifica di “Eccellente”, percentuale che sale al 78%, se includiamo anche i 15 prelievi con esito “Buono” e addirittura all'85% se consideriamo anche i 7 punti di prelievo qualificati come “Sufficiente”. In soli 10 casi (8,5% sul totale) i prelievi evidenziarono una qualità di tipo “Scarso”. Un risultato tanto positivo quanto assolutamente impensabile fino a tre anni fa. È indubbio il benefico effetto indotto dai 185 interventi atti a migliorare il sistema depurativo regionale, buona parte dei quali già realizzati e posti in esercizio, per un complessivo investimento di circa 316mln di euro”.

“Pertanto, sento il dovere - conclude il Sottosegretario - di tornare a ringraziare i nostri uffici regionali, quelli delle ASL, l'encomiabile supporto tecnico di Arta, le Capitanerie di Porto e tutti i Comuni coinvolti per la tempestiva e fattiva attività coordinata messa in campo”.

VIDEO IN PRIMO PIANO :