ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Salvini:'Il governo avanti nonostante le agenzie di rating'- Governo:Alta tensione tra Di Maio e Salvini sul condono fiscale- Salvini:Condono? Di Maio sapeva- Super Azzurre, 3-2 alla Cina, domani la finale per l'oro- Spread Btp/Bund a un passo da 340 Milano in calo-

news

News - Primo Piano

OVIDIANA SULMONA, DOMANI AL PALLOZZI ARRIVA LA CASOLANA

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 5 giugno 2018

AGRICOLTURA, DANNI DA FAUNA SELVATICA: SCENDE IN CAMPO L'A.T.C. DI SULMONA

Del Castello: pronti a collaborare per realizzare misure di protezione delle coltivazioni
SULMONA - "La tutela delle produzioni agricole del Centro Abruzzo dai danni causati dalle incursioni della fauna selvatica passa attraverso una nuova politica di collaborazione che sta nascendo tra l'Ambito territoriale di caccia di Sulmona e le associazioni di categoria del mondo agricolo. La defiruzione di un accordo di collaborazione tutto imperniato su un nuovo modello di prevenzione del danno alle coltivazioni, è stata al centro di un incontro tra il presidente dell'Atc di Sulmon4 Marco Del Castello, e i rappresentanti territoriali di Coldiretti, Cia e Confagricoltura che si è tenuto nei giorni scorsi proprio nel capoluogo peligno.
"In questi anni sono stati dawero ingenti i danni prodotti all'agricoltura dalla fauna selvatica, e dai cinghiali in particolare, con pesanti ripercussioni anche per la casse della Regione Abrvzzo - ha spiegato Marco Del Castello - il mondo venatorio e le associazioni di categoria del comparto agricolo vogliono ora invertire la tendenza: non più la rincorsa al ristoro dei danni ma una ftuttuosa politica mirata di prevenzione. In questa direzione, l'Atc di Sulmona è pronta a mettere a disposizione degli agricoltori le sue competenze per costruire modelli di difesa capaci di disincentivare l'awicinamento di cinghiali, cervi e daini alle coltivazioni agricole".
"Con le tre associazioni agricole - ha aggiunto il presidente dell'Atc di Sulmona - siamo pronti ad awiare una collaborazione non più mirata soltanto al rispetto degli obiettivi di abbattimento dei cinghiali. Metteremo a disposizione di tutti gli agricoltori che ne faranno richiesta il nostro know how per l'installazione e il montaggio dei recinti utili a salvaguardare le coltivazioni. Sono convinto - ha concluso il presidente dell'Atc di Sulmona, Marco Del Castello - che il mondo agricolo e quello venatorio di e lavorando insieme potranno vincere questa battaglia"



VIDEO IN PRIMO PIANO :