ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 31 agosto 2018

CASINI:"E' IL MOMENTO CHE QUESTO CONSIGLIO E QUESTA MAGGIORANZA ASSUMANO IN PROPRIO L'ONERE DI DIFENDERE LA CITTÀ E PROGETTARE IL FUTURO"

VIDEO
SULMONA - "Ho ritirato le dimissioni per mettere al sicuro la città da qualsiasi speculazione legata alle prossime elezioni regionali.Forse noi riusciremo a fare solo un piccolo pezzo, ma consegneremo a chi ci succederà i primi passi di un lungo lavoro che servirà a garantire un futuro prospero ai nostri figli.Sarà mia cura contattare tutti i gruppi consiliari e confrontarmi con loro per definire la fattibilità di tale percorso e una proposta che verrà presentata in un prossimo consiglio comunale da convocare entro poche settimane cui affidare un dibattito utile e verificare il nuovo corso proposto.
E' il momento che questo Consiglio e questa maggioranza assumano in proprio l'onere di difendere la città e progettare il futuro".
 “L’efficacia di un’amministrazione si misura in relazione alla forza che questa riesce ad imprimere in termini di capacità di incidere nel contesto interno ed esterno alle mura del Comune – ha sottolineato il sindaco – che a sua volta è direttamente proporzionale alla forza della squadra di governo. Questa è una maggioranza che ha mostrato grande debolezza al limite che oggi non sappiamo se possa definirsi tale”. Il sindaco lo ammette come pure riconosce che serve un confronto con tutte i gruppi consiliari. Riparte da qui. Da quel telefono aperto e dalla disponibilità all’ascolto che probabilmente avrà accentuato o sperimentato nei diciannove giorni di dimissioni o vuole sfatare il mito di un primo cittadino che non sa stare al confronto e che abbandona le sedi istituzionali. Oggi, ad esempio, non c’è stata discussione. “La maggioranza da cui è nata questa amministrazione” ha aggiunto “non c’è più ma resta il patto civico. Quindi basta a litigiosità e personalismi”. Chiaro il riferimento alle prossime elezioni regionali in occasione di cui il sindaco intende blindare la maggioranza. “Serve un nuovo modello di governo” ha rimarcato il primo cittadino “e la prima fase dovrà andare oltre le elezioni regionale, proprio per evitare speculazioni. A breve contatterò personalmente tutti i gruppi consiliari e poi sarà riunito un consiglio comunale con dibattito. Abbiamo tutti l’onere di difendere la città”. E poi i temi sui quali intende ripartire, aprendo anche alla minoranza, quelli già rimarcati dai sei consiglieri pro Casini: la multiutility che crei reddito e occupazione, il fulcro della comunicazione digitale, il polo di attrazione per aziende e imprese, gli scambi culturali e – dulcis in fundo – lo snodo dei trasporti regionali in base alla teoria dei vasi comunicanti.








VIDEO IN PRIMO PIANO :