ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 30 agosto 2018

"I RESIDENTI DEL CENTRO STORICO NON AVRANNO PIÙ LA PREOCCUPAZIONE DI DOVER RINNOVARE IL PERMESSO DI TRANSITO VEICOLARE E SOSTA DURANTE LE ORE IN CUI È IN VIGORE LA ZTL"

SULMONA - "I residenti del centro storico non avranno più la preoccupazione di dover rinnovare il permesso di transito veicolare e sosta durante le ore in cui è in vigore la Ztl. "Abbiamo approvato questa mattina in Giunta l’atto deliberativo teso a semplificare e snellire l’iter per il rilascio di questi permessi, così da ottimizzare i tempi di lavoro dei Settori competenti soprattutto a vantaggio dei cittadini. Recependo le numerose istanze degli abitanti del centro storico, mi sono attivata immediatamente per semplificare le procedure rimuovendo la situazione di disagio per moltissimi utenti. Voglio ringraziare in particolare l’istruttore amministrativo Ivano Samperna che con solerzia ha seguito gli atti necessari”.
E’ quanto afferma l’assessore Anna Rita Di Loreto.
Le autorizzazioni al transito e sosta in Ztl  del tipo “residenti” avranno durata a tempo indeterminato fino al possesso del requisito ( essere residenti in centro storico - zone interessate alla ztl) e saranno valide a partire dal 1 settembre 2018. Tutti i permessi per “Residenti” in corso di validità, alla scadenza, dal 1 settembre si intendono rinnovati a tempo indeterminato, fino al possesso dei requisiti, con l’obbligo del titolare del permesso di  provvedere a comunicare eventuali cause che, nel corso di validità dello stesso, abbiano fatto venire meno il diritto al mantenimento del titolo autorizzativo con la sua restituzione al Comando della Polizia Municipale. Il mancato adempimento della predetta comunicazione e dell’obbligo di restituzione del titolo, al venir meno dei requisiti che ne hanno consentito il rilascio, verrà punito con una sanzione pecuniaria entro i limiti di cui all’art. 7-bis del D.lgs. 267/2000 e con la revoca dell’autorizzazione. 

VIDEO IN PRIMO PIANO :