-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Di Maio avverte Conte: 'Senza M5s non c'è governo'- Renzi chiude la Leopolda: 'Puntiamo alla doppia cifra'- Appello agli scontenti di Fi La protesta in Cile. Santiago sotto coprifuoco. Tre morti durante i disordini-

news

News - Primo Piano

LA CAROVANA DELLA PROTEZIONE A CASTEL DI SANGRO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 27 dicembre 2018

PRESEPE VIVENTE: A PACENTRO COME A BETLEMME

PACENTRO - A Pacentro, splendido borgo medioevale inserito tra i “Borghi più Belli d’Italia si è tenuta ieri  la XXI edizione del “Presepe Vivente Itinerante: a Pacentro come a Betlemme”. La rievocazione si snoda lungo le suggestive stradine del paese fino a raggiungere la zona adiacente il Castello.Madre, padre e bimbo di appena un mese e mezzo. Tutti protagonisti dell'edizione del Presepe Vivente a Pacentro. La novità di quest’anno è balzata subito all’occhio dei più attenti, di chi ogni anno non perde l’immancabile kermesse organizzata dalla Pro Loco che questa volta ha superato tutte le aspettative. A Pacentro il fascino del Presepe Vivente rivive tra ali di folla. I personaggi principali ( Madonna, San Giuseppe e Bambinello) sono stati scelti all’interno di una famiglia del paese che ha impersonato la natività. Il piccolo di un mese e mezzo si chiama Luigi Vuolo.
Con lui, intorno alla grotta allestita come al solito presso il Castello Caldora, c’erano la mamma e il padre Giovanni. Un’emozione unica che sicuramente resterà nella storia. “E’ la prima volta che accade a Pacentro”- ha esordito la Presidente della Pro Loco, Marisa Pasqua, soddisfatta per l’ottima riuscita della manifestazione. Come ogni anno alla rappresentazione del Presepe Vivente si unisce la riscoperta della storia e della tradizione di Pacentro. Un binomio oramai consolidato. Si va dalle botteghe della sarta, dell’intagliatore, del fabbro, dei “mammuccije” (statuine del presepe) alle locande nelle quali si sono potuti degustare prodotti tipici come castagne, dolci, pizze, gnocchi. Un percorso suggestivo tra le zone più antiche del borgo fra bagno di folla e tanto entusiasmo.Il piccolo borgo si è aperto al visitatore come un autentico presepe in una ambientazione molto suggestiva di piccole botteghe artigianali dove è possibile ammirare ed acquistare ogni tipo di produzione locale e degustare i piatti tipici della tradizione preparati dalle sapiente massaie pacentrane.La manifestazione è un vero mix di religiosità, sapori, odori ed atmosfere di altri tempi.




Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :