-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Grecia riapre, non all'Italia Zaia: non siamo lebbrosario- Minneapolis,ancora proteste.Incendiato il commissariato- Record di contagi in California: In America latina 46.600 morti- Renault elimina 15mila posti di lavoro in tutto il mondo- Serie A riparte il 20 giugno: Forse prima la Coppa Italia- Seul richiude, boom contagi Lockdown per due settimane- Omicidio Tobagi, Mattarella: 'Era un uomo libero'- Risale il numero dei morti: Giù i malati, più contagiati-

news

Post in evidenza

CON CINQUANTADUE RINTOCCHI DELLE CAMPANE DELL’ANNUNZIATA, DOMANI SARANNO RICORDATE LE CINQUANTADUE VITTIME DEL BOMBARDAMENTO AEREO

SULMONA - Il 30 maggio 1944 è la data che segnò una delle pagine più buie della storia di Sulmona: la strage di piazza Garibaldi. 52 pers...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 29 marzo 2019

MUSICA: E’ USCITO L’OBBEDIENZA, IL NUOVO ALBUM DEGLI ABYURA

PRATOLA - E’ in tutti i negozi di musica e sulle piattaforme digitali L’Obbedienza, il nuovo album degli Abyura. Il gruppo abbruzzese, appartenente al filone rock, è composto da musicisti di Pratola Peligna (L’Aquila).  Il gruppo nasce da un’intuizione del bassista Francesco Antinarella che coinvolge in questo progetto il batterista Alfonso Di Pillo e il cantante Pietro Santilli.  Ai quali si aggiungerà in seguito il chitarrista Marco Zavarella. Dalla fusione musicale nasce il primo album dal titolo Piccola storia di un bimba e del suo Aquilone di idee uscito nell’ottobre 2015. Successivamente gli Abyura partecipano a diversi eventi live. Tra questi Rock targato Italia 2016 e Arezzo Wave 2016.Dopo due anni di lavoro in studio e l’arrivo del chitarrista Villiam Vallera nasce l’album L’Obbedienza grazie anche alla collaborazione con lo speaker radiofonico Natale Claudio che recita la poesia iniziale di SanPiè nel brano “Colpevoli d’innocenza’, e del Maestro d’Arte Sandro Natale che ha realizzato il disegno a colori presente all’interno del CD. Particolare il brano “Futuro” all’interno del quale sono inseriti i discorsi storici del Comandante Ernesto Che Guevara, del Presidente americano J.F. Kennedy e di Martin King tutti e tre uccisi ingiustamente per aver creduto e lottato a favore delle loro idee rivoluzionarie nel segno della libertà, dell’uguaglianza e della democrazia a sostegno della razza umana.


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :