ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Salvini attacca: 'Troppe opere bloccate dal Mit'- Incendio doloso: Caos treni, pista anarchica.Ritardi fino a quattro ore. Tilt treni tra Roma e Firenze- Incendiata cabina elettrica- Salvato l'alpinista italiano ferito in Pakistan, è in ospedale- Alpinista italiano ferito in Pakistan 'Moavero ci aiuti'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 27 maggio 2019

CRISTIAN COLASANTE ELETTO SINDACO, A INTRODACQUA IL "CAMPANILE" VINCE NUOVAMENTE

INTRODACQUA - Ad Introdacqua trionfa la lista “Il Campanile”. Come da tradizione. La forbice tra il candidato Cristian Colasante e i suoi competitor Salvatore Esposito e Licia Mampieri, è apparsa subito ampia e consolidata. Colasante, già assessore e consigliere di maggioranza della precedente amministrazione, viene eletto sindaco alla sola età di 28 anni.C’è attesa e fibrillazione nel quartier generale della scuola elementare, ora sede provvisoria del Municipio,
per l’ufficializzazione dei risultati.La forbice tra il candidato Cristian Colasante e i suoi competitor Licia Mampieri e Salvatore Esposito, è apparsa subito ampia e consolidata. Colasante, già assessore e consigliere di maggioranza della precedente amministrazione, viene eletto sindaco alla sola età di 28 anni. La sua lista ha ottenuto 758 preferenze contro i 321 voti portati a casa da “Legalità per Introdacqua” che ha candidato sindaco Salvatore Esposito e i 188 de “La Torre Introdacqua per un futuro migliore” con Licia Mampieri candidato sindaco. Si chiude la campagna elettorale e in piazza iniziano i festeggiamenti. Sul carro del “Campanile” recuperato e rimesso in auge per l’occasione. Tifo da stadio e tanto entusiasmo accompagnano il momento di festa. Ma veniamo ai numeri. La lista di Colasante ha ottenuto 758 voti e in Consiglio Comunale conquista otto seggi ( compreso lo scranno più altro da sindaco). Eletti come consiglieri Carla Di Benedetto prima eletta con 184 voti. A lei potrebbe andare la fascia da vice sindaco salvo sorprese. Seguono a ruota Giuseppe Zuffada ( 155), Ernesto De Santis ( 90), Toni Silvestri (78), Maurizio D’Angelo ( 67), Massimiliano Pelino ( 53) e Mario Di Pietro ( 47). Due seggi saranno invece assegnati a “Legalità per Introdacqua” di cui uno al candidato sindaco non eletto Salvatore Esposito e l’altro a Livio Susi, primo degli eletti nella lista. Un seggio spetta anche a Licia Mampieri de “La Torre”, candidata sindaca non eletta. Introdacqua ha quindi un sindaco giovane per un paese che deve affrontare grandi criticità, fra cui la situazione economico-finanziaria.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :