-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Arcelormittal: Inchiesta anche a Taranto Pd-M5s divisi sullo scudo- Milano indaga su Mittal, scontro sullo scudo penale- Venezia, peggiora previsione.Oggi attesa marea di 160 cm- Mittal, oggi l'incontro al Mise. Entro 15/1 altiforni spenti-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 15 giugno 2019

16° SIM FLY FESTIVAL 2019, APPUNTAMENTO DAL 21 AL 23 GIUGNO 2019 A CASTEL DI SANGRO CON DIMOSTRAZIONI E MINICORSI GRATUITI DI FLY TIERS E DI TECNICHE DI LANCIO E COSTRUZIONE CANNE

CASTEL DI SANGRO - Anche quest’anno la Sim organizza il 16° Sim Fly Festival la Scuola Italiana di pesca a mosca, un eventi unico nel suo genere che la SIM vuole condividere con i tantissimi appassionati di pesca a mosca sia italiani che stranieri. (Norvegia, Danimarca, Svizzera, Olanda, Spagna, Inghilterra, Galles e Stati Uniti).L’appuntamento è come sempre a Castel di Sangro dal 21 al 23 giugno 2019 presso l’ex  Convento della Maddalena,  che oltre al museo civico Aufidenate ospita anche il primo e unico museo in Italia dedicato alla pesca a mosca, lo “Stanislao Kuckiewicz”, diretto da Giorgio Cavatorti e gemellato anche con il “American Museum of Fly Fishing” (AMFF) di Manchester (Vermont – USA) e con il Catskill Fly Fishing Center and Museum (CFFCM) di Livingston Manor (New York – USA) oltre che con il Museo Svizzero di Caslano.Come di consueto il programma della manifestazione è finalizzato a coinvolgere sia pescatori esperti che neofiti per avvicinarli e condividere con loro questo affascinante sport che consente di pescare rispettando i principi etici che sovrintendono la pesca a mosca ed in particolare la conoscenza e la tutela degli ambienti acquatici.

Quindi verranno riproposti i mini corsi di apprendimento gratuiti di tecnica di lancio e costruzione di esche artificiali e canne in bamboo.

Il Festival sarà inaugurato il 21 giugno con la consueta serata-anteprima gratuita,  ma su invito, “La trota sul palco”, realizzata in collaborazione con gli chef Ivano Pallotta e Patrizia D’Andrea,  che interpreteranno la trota (ovviamente di allevamento) quale prodotto tipico del territorio.
Sponsor tecnici saranno, come di consueto,  la Cantina Miglianico,  la troticoltura marchigiana “Eredi Rossi” ed il pastificio Rustichella d’Abruzzo di Pianella (PE), che metteranno a disposizione i loro prodotti di eccellenza.
Nei due giorni del Festival il 22 giugno dalle 10,00 alle 19,00 e il 23 giugno dalle 10,00 alle 17,00 si terranno i laboratori di costruzione di esche  artificiali e di canne in bamboo con i rodmaker dell’IBRA e mini corsi di apprendimento della tecnica di lancio sia sul fiume che  su prato, con dimostrazioni di lancio con tecnica “Tenkara” tenuti dagli istruttori Sim-Tenkara Alberto Salvini e Davide Muccino Zarlenga, oltre che di lancio con tecnica TS SIM a cura degli istruttori della SIM.
Pino Messina istruttore GAIA terrà dimostrazioni e minicorsi di lancio con canna a due mani.
I laboratori sono gratuiti e aperti a tutti, anche ai principianti, ma è necessaria l’iscrizione, sul sito (www.simfly.it) o presso lo stand Sim direttamente alla manifestazione.
Sabato 22 giugno alle ore 14 presso la sala conferenze del Convento della Maddalena il rappresentante dell’Ente Turismo della Danimarca esporrà il progetto “trota di mare” in Danimarca.
Domenica 23 giugno alle 11,00 si terrà la tavola rotonda dal tema “La pesca a mosca per la promozione turistica dell’Abruzzo”– nell’ambito del progetto “Fly Fishing Roads” cui sono invitati a partecipare tutti i sindaci dei comuni della Valle del Sangro. L’evento costituisce un’occasione importante per la promozione e valorizzazione dei fiumi per lo sviluppo di un turismo consapevole e rispettoso degli ambienti acquatici.
Tutti i pescatori a mosca che si registreranno presso la segreteria del festival potranno pescare gratuitamente nel tratto di fiume Sangro gestito dall’Associazione pescasportivi di Castel di Sangro (circa 40 km) ed il tratto di Fiume Sangro  in Provincia di Isernia gestito dalla SIM.
Il Festival, realizzato grazie alla collaborazione del Comune di Castel di Sangro e dell’associazione sportiva Sangro ed all’Archeo Club di Castel di Sangro, costituisce il momento conclusivo di una settimana di corsi per aspiranti istruttori e di perfezionamento e uno stage istruttori, che dal 17 al 21 giugno vedono coinvolti istruttori di pesca a mosca italiani e stranieri.
Durante il fine settimana, in ogni ristorante di Castel di Sangro sarà possibile scoprire la cucina del territorio; sarà inoltre sempre attivo un servizio bar, all’interno del convento della Maddalena, gestito dall’Archeoclub.


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :