ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - A Cagliari vince il centrodestra, Truzzu sindaco- Ha la maglia 'antifascista', gli rompono il naso- Affondo di Bagnai: C'è il rischio di un atteggiamento mafioso dell'Ue- Pasquale Grasso si dimette dalla presidenza dell'Anm-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 10 giugno 2011

SCUOLE IN SICUREZZA, IN ARRIVO I FONDI





SULMONA - In arrivo 25 milioni di euro per le scuole di Sulmona. Non solo la messa in sicurezza dei 15 edifici scolastici (ancora non stabilito l’avvio dei lavori), ma anche una struttura ex novo antisismica che sorgerà lungo via XXV aprile (località Potenza). Il capoluogo peligno, tra i comuni della provincia aquilana, beneficia di una delle fette più grandi della torta chiamata “Scuole D’Abruzzo- Il futuro in sicurezza”, progetto approvato con il decreto n. 61 del Commissario Chiodi, che prevede finanziamenti pari a 196 milioni di euro stanziati dal Cipe (da sommare ai 31 milioni della Provincia dell’Aquila), destinati ai centri a più alto rischio sismico. Il III piano degli interventi è stato illustrato questa mattina, nella residenza municipale sulmonese, dal responsabile segreteria del commissario per la ricostruzione Gianni Chiodi, Antonio Morgante, di concerto con il sindaco Fabio Federico, l’assessore Nicola Guerra e il consigliere Gaetano Pagone. Soddisfazione per gli inquilini di palazzo San Francesco i quali, dopo la fase del finanziamento, si addentreranno in quella della progettazione. Tre le prime scuole che apriranno i cantieri per l’adeguamento strutturale (da stabilire ancora quando, forse a settembre): il nuovo edificio (11 milioni) la scuola dell’infanzia di via Trento (245 mila euro) e la elementare “Masciangioli” (5 milioni). Tra le priorità anche il Liceo Classico, che giace inagibile con il marchio E dal 6 aprile 2009, per cui si comincerà con verifiche strutturali al fine di capire se i 5 milioni di euro previsti basteranno. “La difficoltà maggiore era reperire i fondi” ha detto il primo cittadino, spiegando che il passo successivo sarà l’ organizzazione a tavolino insieme ai portatori di interesse, soprattutto per sbrogliare la matassa del caso Liceo Ovidio e della nuova scuola. Diverse, infatti, le ipotesi non scartate. “Il nostro sforzo è quello di lasciare il Classico lì dov’è” ha precisato Federico, aggiungendo, poi, che la nuova struttura potrà ospitare una tra le più vecchie della città, una di quelle che necessiterà di troppe spese per la ristrutturazione. Durante i lavori gli studenti resteranno nei propri istituti, ricorrendo, dove necessario, a turnazioni o rotazioni, oppure appoggiandosi a un prefabbricato da realizzare ad hoc. Ultimo giorno di scuola oggi per la media Ovidio dove sono già partiti interventi, avvalendosi di un fondi del 2008.
Elenco dei finanziamenti (escluso l’ eventuale cofinanziamento) per le scuole di Sulmona. Importo richiesto e importo assegnato.
Asilo nido via Badia 190 mila euro; 133 mila euro
Scuola dell’infanzia Celidonio 298 mila 200; 208 mila 740 euro
Scuola dell’infanzia Di Nello 511 mila; 357 mila 700 euro
Scuola dell’infanzia Regina Margherita 640 mila 200; 448 mila 140 euro
Scuola dell’infanzia Bagnaturo 78 mila; 54 mila 600 euro
Scuola dell’infanzia Marane 100 mila; 70 mila euro
Scuola dell’infanzia via Crispi 490 mila; 343 mila euro
Scuola dell’infanzia via Trento 245 mila; 171 mila 500 euro
Scuola elementare Lola di Stefano 2 milioni 30 mila; 1 milione 421 mila euro
Scuola elementare Luciana Mascianioli 4 milioni 938 mila 500; 3 milioni 456 mila 950 euro
Scuola elementare Bagnaturo 424 mila 800; 297 mila 360 euro
Scuola media Capograssi 1 milione 586 mila 500; 1 milione 110 mila 550
Scuola media Serafini 2 milioni 400 mila; 1 milione 680 mila euro.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :