ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Lavoro, l'80% dei nuovi contratti è a termine- Istat: crescono consumi ma divario sale- Moscovici: 'Salvini sbaglia, ma non si lascia sola l'Italia'- Rom, Salvini: nessuna schedatura, tuteliamo i bambini- Migranti, la nave Diciotti sbarcherà in serata a Pozzallo-

news

News - Primo Piano

PERDE IL CONTROLLO E SI RIBALTA CON L’AUTO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CELEBRAZIONE FESTA DELLA REPUBBLICA

lunedì 23 dicembre 2013

SULMONA – CARPINONE: LINEA FERROVIARIA DA RIAPRIRE E VALORIZZARE

SCONTRONE - "Difendere la Transiberiana d’Italia è un impegno prioritario per chi come noi ha la volontà e l’ambizione di dare una voce forte e autorevole all’Alto Sangro; un territorio che viene smantellato giorno dopo giorno dei servizi più indispensabili e sfinito da anni di politiche miopi, figlie di una classe dirigente insensibile ed incapace di occuparsi dei problemi concreti che affliggono le nostre comunità"si legge nella nota diffusa dai circoli del Pd di Scontrone , Alfedena e Castel Di Sangro.
"Noi del nuovo corso del Partito Democratico di Scontrone, Alfedena e Castel di Sangro crediamo che l’unica stella polare da seguire sia quella di restituire dignità e forza al nostro comprensorio. In questo senso ci adoperiamo perché possa essere riaperta e valorizzata la linea ferroviaria Sulmona – Carpinone, fatta morire sia da Trenitalia e sia dalla Regione Abruzzo.
La Sulmona – Carpinone è un’infrastruttura necessaria non solo a garantire il ripristino del trasporto pubblico regionale e interregionale in quanto tale ma a favorite una politica di sviluppo delle aree interne. Come dimostrano alcune realtà in altre parti d’Italia.
Solo in ultimo la riapertura della Cecina – Volterra in Toscana che ha visto l’impegno concreto della Regione e che il Presidente Enrico Rossi ha commentato così: “Noi in Toscana non solo non chiuderemo ma vogliamo rilanciare tutte le linee minori. Sono infatti convinto che è una scelta strategica per il futuro. Basta pensare al fatto che siamo sempre a rimpiangere l’errore, troppe volte fatto in passato di togliere i binari o di abbandonarli. La Toscana anche su questo va controcorrente.” Aspiriamo ad una Regione Abruzzo che segua questi esempi.
Siamo davvero sconcertati che nell’incontro del 10 dicembre scorso tra l’Assessore ai trasporti della Regione Abruzzo Morra, il Presidente della Provincia dell’Aquila Del Corvo e il deputato Pdl Piccone con il Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi in merito al trasporto ferroviario regionale, non si sia discusso del destino della Sulmona – Carpinone. Ancora una volta abbiamo la certezza come la classe dirigente politica che governa la nostra comunità non abbia in alcun modo interesse alla risoluzione delle problematiche che affliggono l’Alto Sangro e la Valle Peligna.
L’Alto Sangro ha bisogno di risposte immediate, e noi dei circoli Pd di Scontrone, Alfedena, Castel di Sangro, usciti recentemente da una fase congressuale che ha portato un importante rinnovamento generazionale abbiamo la volontà e la forza di affrontare queste problematiche andando fino in fondo. Ci impegneremo affinché il Partito Democratico abruzzese prenda una chiara posizione a favore della riapertura della Sulmona – Carpinone (e più in generale del collegamento Napoli – Pescara), e poiché si batta in Consiglio Regionale per ridare forza ad un territorio come quello altosangrino".
                                                         
                                                         I circoli Pd Scontrone – Alfedena – Castel di Sangro
                                                                                 



VIDEO IN PRIMO PIANO :