-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - C'è intesa sulla manovra: Fibrillazioni nel governo- E' battaglia sulla manovra: Nuovo vertice con Conte- 'No ad una crisi di governo, con Pd praterie per lavorare'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 28 marzo 2014

SULMONA CAPOFILA BENESSERE E SALUTE CITTADINI, FIRMATO PROTOCOLLO D'INTESA


 (video intervista Francesco Fagnani)
SULMONA - Collateralmente al Congresso “Professione Ambiente, Salute e Sviluppo. Inquinamento della Catena alimentare, è stato firmato questa mattina nella presidenza del consiglio comunale di Sulmona il Protocollo d’Intesa (Sulmona “A community for an healthy environment”)che mira a trasformare il capoluogo peligno in città capofila per  il benessere dei cittadini e la salute del territorio . Il documento è stato sottoscritto dal presidente del consiglio comunale Franco Casciani, dal presidente della Giostra Cavalleresca e vice presidente Fondazione Carispaq Domenico Taglieri, dal medico Maurizio Proietti della commissione ambiente Omceo L’Aquila-Iside Sulmona e da Francesco Fagnani presidente dell’associazione scientifica Alba Auxilia L’Aquila.
"Questa è una grande iniziativa che noi come Fondazione Carispaq abbiamo accolto con entusiamo visto il momento critico che stiamo attraversando e che porterà  a Sulmona circa 500 medici che parleranno di ambiente e alimentazione.Questa iniziativa si ricollega anche alla Giostra cavalleresca con l'individuazione di un premio nazionale legato ad alcune iniziative che si svolgono a Narni sull'ambiente, arte e cultura relative al medioevo che potrà vedere la premiazione a Sulmona nel corso della Giostra"ha ricordato Taglieri.Punti chiave del protocollo d’intesa sono l’istituzionalizzazione di un appuntamento medico-scientifico da svolgere annualmente
 a Sulmona, il coinvolgimento dei medici e luminari della scienza, l’indizione di un premio dedicato a Ambiente e Arte, Lifestyle e benessere e alimentazione. Il Protocollo d’Intesa è lo strumento che fornirà un valore aggiunto al congresso nazionale in programma a Sulmona l’11 e 12 aprile che cosi' potrebbe essere ripetuto nel corso dei prossimi 5 anni. Il congresso, promosso da Alba Auxilia, avrà per tema “Inquinamento della catena alimentare” e si svilupperà sulla linea Professione-ambiente-Salute-Sviluppo. L’iniziativa ha ricevuto, tra gli altri, il patrocinio del Ministero della Salute e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono stati invitati a partecipare anche i sindaci dei Comuni della Terra dei Fuochi, in Campania, un territorio dove, nei decenni scorsi, si è stata praticata una mala gestione di ambiente e territorio.“Oggi” afferma Casciani “sia per Sulmona una data importante perché al termine della meravigliosa iniziativa di portare in città il primo congresso medico nazionale abbiamo sottoscritto un protocollo d’intesa con Alba Auxilia, la Giostra cavalleresca e la Fondazione Carispaq che mira a stabilizzare questo evento nei prossimi cinque anni. Si è già ipotizzata la  possibilità di organizzare un convegno che sia non solo nazionale, ma internazionale e quindi c’è grande soddisfazione dell’amministrazione comunale e dell’intero consiglio comunale che ha voluto questa iniziativa”  “La sottoscrizione di questo documento è importantissima perché non si limita solo al congresso” aggiunge Fagnani “ma a una serie di attività collaterali sia di tipo scientifico, sia di tipo culturale sia  di valorizzazione delle produzioni del territorio per far sì che Sulmona diventi una
città per l’ambiente salutare.L’organizzazione sta andando molto bene, stanno partecipando tutte le associazioni e gli ordini coinvolti, ieri è arrivato il patrocinio della presidenza del consiglio che si unisce agli altri ministeri (ministero salute e ambiente) e siamo in attesa di ricevere l’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica a conferma della valenza di questa manifestazione a cui 16 professioni diverse che hanno attinenza con l’ambiente e salute del territorio.Questo convegno” conclude Fagnani “vuole essere il primo  forum, non è un congresso di persone che parlano e poi esauriscono l’argomento, ma saranno istituiti gruppi di lavoro che andranno avanti per anni per far sì che ci saranno degli input non solo a livello di salute ma anche a livello di decisioni per lo sviluppo sano del territorio"."Sulmona potrebbe diventare una città pilota per questa iniziativa e il punto di riferimento dell'aggregazione scientifica su queste tematiche ambientali"ha spiegato Proietti."E' questo che vogliamo e stiamo lavorando anche per i prossimi anni"ha aggiunto.Alla firma del protocollo d'intesa erano presenti anche i consiglieri comunali di maggioranza Maria Ciampaglione, Roberta Salvati e Salvatore Di Cesare e per l'opposizione Alessandro Lucci.


                                                                                               

VIDEO IN PRIMO PIANO :