ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Salvini: oltre questo governo ci sono solo le elezioni- Ue, Von der Leyen: sui conti monitoreremo Roma da vicino- Addio a Luciano De Crescenzo, l'ingegnere filosofo- Di Maio: 'La crisi non ci sarà'- 'Ndrangheta, colpo a cosca vicino Commisso- Andrea Camilleri è morto. Addio al grande scrittore-

news

News - Primo Piano

SUICIDIO CONTI: IL GIP, AVANTI CON LE INDAGINI

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 23 giugno 2014

"POPOLI E LA VALLE PELIGNA NEGLI ANNI DELLA GUERRA"GIOVEDI' 26 GIUGNO CONVEGNO

POPOLI - Giovedì 26 giugno dalle 17.00 alle 19.00 presso la sala biblioteca del comune di Popoli, si terrà l'incontro e la presentazione di due libri sul tema:"Popoli e la Valle Peligna negli anni della guerra 1943-44. Resistenza militare e resistenza umanitaria"interverranno il prof. Costantino Felice, docente di storia economica presso l'università D'Annunzio di Chieti e il prof. Mario Setta, insegnante di storia e filosofia presso il liceo scientifico Fermi di Sulmona.Il primo presenterà il suo libro "Dalla Maiella alle Alpi. Guerra e resistenza in Abruzzo" edito da Donzelli, mentre il prof. Setta il libro di memorie, di cui è stato redattore, dal titolo "Un pranzo di erbe" di John Verney, prigioniero di guerra inglese detenuto nel campo 78 di Fonte d'Amore a Sulmona.
Nel 2014 ricorre un triste anniversario: il centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale e forse non tutti sanno che a pochi km da Popoli fu costruito un campo di prigionia nella piccola frazione di Fonte d’Amore vicino Sulmona, campo di concentramento per i prigionieri della prima guerra mondiale (1915-1918), al quale durante la seconda guerra mondiale (1940-1945) fu assegnato il n. 78 in base alla numerazione che i tedeschi diedero a tutti i campi di concentramento presenti sul territorio italiano.Il campo 78 divenne così luogo di detenzione dei prigionieri alleati anglo-americani, catturati prevalentemente nella campagna d’Africa.

VIDEO IN PRIMO PIANO :