ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni- Affondo di Conte su Salvini: 'Scorrettezza istituzionale'- Roma, sgombero di una ex scuola-

news

News - Primo Piano

GIOSTRA CAVALLERESCA E ANFFAS, INAUGURATO NEGOZIO IN CORSO OVIDIO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 29 novembre 2014

ARTIGIANI E IMPRENDITORI CNA RIPARTONO DALL’EMILIA DEL POST-TERREMOTO.DIRETTA WEB SU CENTROABRUZZONEWS

Roma, 25 novembre 2014 – Un capannone come luogo simbolo nel quale riconoscersi. Sabato 29 novembre oltre mille artigiani e imprenditori CNA si riuniranno a Mirandola (Modena), nel cuore dell’Emilia Romagna colpita dal terremoto.Dalle ore 11.00 nel capannone della PTL, uno stabilimento metalmeccanico ricostruito a tempo di record, l’appuntamento annuale con l’assemblea della Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa.Dopo l’intervento del presidente CNA Daniele Vaccarino, la tavola rotonda con il ministro per le Riforme costituzionali e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi, il ministro dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, il ministro della Giustizia Andrea Orlando e il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti. Interverrà il neo-governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.
Sarà possibile seguire l’evento in diretta web dalle ore 11 su Cna.it, sui portali dei grandi network editoriali e su numerosi media digitali, blog, web tv e community online.
Per trasmettere il live streaming sul proprio sito è possibile richiedere il codice embed gratuito da inserire per visualizzare direttamente il player della trasmissione a info@fattorec.it.

“Abbiamo scelto un capannone come luogo simbolo nel quale riconoscersi – spiega Daniele Vaccarino - Gli artigiani e i piccoli imprenditori che in questi anni hanno combattuto la crisi continuano a lavorare con determinazione per produrre reddito, lavoro e ricchezza per il loro territorio e per l’Italia. I principali ostacoli da rimuovere al più presto per far ripartire la crescita li conosciamo bene: una burocrazia asfissiante, un credito oggi praticamente inesistente, una pressione fiscale da record mondiale. A Mirandola chiederemo al Governo e alla politica le risposte”.




VIDEO IN PRIMO PIANO :