-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Di Maio'La prova col Pd sarà il taglio dei parlamentari'- L'annuncio di Emma Marrone: 'Mi fermo per motivi di salute'- Al via lo sciopero globale sul clima, migliaia in piazza- Conte: 'Porti chiusi riduttivo: Renzi? Governo sostenibile'- Muore bimbo di 2 anni dimenticato in auto dal padre- Sfruttamento e caporalato, pm indagano su rider-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 18 settembre 2015

CONCORSO IN RAPINA.GIOVANE ALBANESE ARRESTATO

SULMONA -  E' stato arrestato questa mattina un giovane ventitreenne albanese.Si tratta di S.B., residente a Sulmona. L'accusa è concorso in rapina. Ad intervenire il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Sulmona coordinati dal capitano Fiorindo Basilico.Il 23enne, durante la notte, con un'altra persona in via di identificazione, per futili motivi, ha aggredito verbalmente un giovane macedone offendendolo.
Le immediate indagini ed i tempestivi accertamenti espletate dai militari coordinati dal Maresciallo, Vincenzo Zenobi, hanno permesso di identificare subito dopo l’arrestato, tra l’altro già noto alle forze dell’ordine, il quale veniva trovato in possesso della refurtiva occultata nel bagagliaio del suo mezzo.L'albanese, secondo i primi accertamenti, aveva dapprima trascorso qualche ora in compagnia della stessa vittima e di un amico di questi pure macedone a Pescara per fare poi ritorno a Sulmona. Nei pressi della villa comunale, però, poco più tardi, il malvivente, in compagnia di un altro individuo in corso di identificazione, lo contattava, approfittando del rapporto amichevole che ormai si era instaurato, raggiungendolo. A questo punto, però, con l’aiuto dell’altro, ha cominciato ad offenderlo, a chiedergli insistentemente dei soldi e a spaventarlo.Sotto "l'occhio" del malvivente i familiari dell'uomo nel caso non soddisfacesse le richieste di denaro. Una sorta di minaccia che, poi, è finita con un furto di un marsupio contenente oggetti di poco valore.Il malfattore,  come  disposto  dall’autorità  giudiziaria  è  statosottoposto  al  regime  degli  arresti  domiciliari.

Barbara Delle Monache






VIDEO IN PRIMO PIANO :