news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

lunedì 6 febbraio 2017

ANGELO MEROLA, EFFETTUATA AUTOPSIA. SI ATTENDE L’OK PER IL RIENTRO DELLA SALMA

SULMONA – E’ stata effettuata oggi l’autopsia sul corpo del 53 enne sulmonese Angelo Merola, voce storica della Giostra Cavalleresca e della città, morto venerdì scorso in Austria mentre trascorreva una settimana bianca con gli amici dello Sci Club. Si dovrà attendere il risultato dell’esame autoptico per capire se esiste un nesso fra la caduta del 2 febbraio e la morte del giorno successivo. Merola sarebbe stato rinvenuto cadavere dalla cameriera dell’hotel nella sua stanza, allertata dagli amici, dal momento che il 53 enne non rispondeva al telefono.
Aveva annunciato ai suoi compagni di viaggio di voler riposare, ma col passare delle ore la preoccupazione è salita.
La salma potrebbe rientrare in Italia già da domani, mentre la data dei funerali resta incerta.Il vescovo di Sulmona-Valva Angelo Spina ha offerto l’utilizzo della Chiesa di S.M.Tomba per collocare la camera ardente. Ma tutto è ancora da stabilire. In tanti nel frattempo continuano a ricordare quello che, di nome e di fatto, è un “Angelo” per Sulmona. Ha lasciato il segno per aver collaborato con Radio Uno Abruzzo, Radio Splash ma anche con Tv Uno e Videoesse. Speaker di Piazza Maggiore nella Giostra Cavalleresca, partecipava e guidava le principali manifestazioni della città. Con il suo carattere infondeva sempre un messaggio di positività, riuscendo a trasformare anche le più grandi difficoltà in occasioni di rinascita e opportunità. Lavorava in un’agenzia di assicurazioni ma il sogno nel cassetto era quello di riportare la radio a Sulmona. Ci credeva ogni giorno e quel sogno, per un terribile scherzo del destino, è stato spezzato- Sulmona piange la morte del suo “Angelo”. C’è poco da fare. D’ora in poi il capoluogo peligno sarà più povero.
L’anatomopatologo si è riservato trenta giorni di tempo per pronunciarsi sulle cause del decesso di Angelo Merola

 Il messaggio della moglie su facebook

"A nome mio e della mia famiglia, voglio ringraziavi per lo straordinario tributo di affetto rivolto al nostro amatissimo Marito e Padre Angelo Merola. Siamo ammutoliti dalla Sua scomparsa e fatichiamo ad accettare l'evidenza del fatto. In questo momento di dolore ci stringiamo saldi ai principi e alla forza che, con il Suo esempio, ci ha donato, consapevoli dell'infinito privilegio di averLo avuto nelle nostre vite. Ti amiamo immensamente e ti ameremo fino alla fine dei giorni".


VIDEO IN PRIMO PIANO :