news

News - Primo Piano

TAGLIO DEL NASTRO AL NUOVO BORGO PER LA TERZA FIERA "ARTE-CASA"

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

giovedì 31 agosto 2017

MAZZOCCA E MELILLA PER L'INIZIATIVA “BASTA INCENDI” PROMOSSA DA WWF E LEGAMBIENTE

PESCARA - Il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale con delega all'Ambiente e Capogruppo Art.1 Mdp, Mario Mazzocca, e il Deputato di Art.1 Mdp Gianni Melilla parteciperanno sabato 2 settembre ore 10.30 a Pescara, in piazza Sacro Cuore, all’iniziativa “Basta Incendi” promossa da WWF e Legambiente.“Un’apocalisse di fuoco ha già ridotto in cenere oltre 10.000 ettari del nostro territorio, di cui oltre la metà coperta dal bosco -  dichiara Mazzocca - Solo sul Morrone la superficie bruciata è di circa 2.000 ettari. Le condizioni climatiche (come la siccità accompagnata in molti casi da forti raffiche di vento) hanno aiutato e aiutano coloro che, non senza una barbara scientificità, hanno innescato questo flagello. Lo sforzo che sta mettendo in campo la Protezione Civile con le sue componenti istituzionali (Vigili del Fuoco, Carabinieri Forestali, Forze dell’Ordine, flotta aerea Conau, Esercito Italiano, Sala Operativa regionale, Presidi Sanitari e tantissimi volontari della Regione Abruzzo) è veramente notevole. Ma, accanto a questo, occorre che si senta sempre più forte l’indignazione dei cittadini. Per questo, sabato prossimo parteciperò all’iniziativa “Basta Incendi” promossa da WWF e Legambiente”. “Credo che questa ennesima catastrofe ambientale confermi la giustezza della posizione di tutte quelle forze politiche e delle associazioni ambientaliste che insistono affinché si attui un vero piano di risanamento dei territori, dei boschi, dei mari e dei fiumi - sottolinea Melilla - Ma così non ancora è; anzi, si va nella direzione contraria: basti pensare quanto in questo frangente l’opera dei Forestali, improvvidamente sciolti dalla legge Madia per non dimostrate ragioni di risparmio, si sarebbe rilevata utile per le attività di spegnimento da terra. Bisogna cambiare politica. Per questo condivido l’appello di Legambiente e WWF rivolto ai cittadini affinché facciano sentire la loro voce e chiedano “che la politica impari dai propri errori e sia capace, quando occorre, di correggere decisioni sbagliate”.


VIDEO IN PRIMO PIANO :