ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Salvini: 'Leali al governo, in autunno choc fiscale'- Il voto europeo: Trionfo Lega, Pd supera M5s Salvini: 'Ora si cambi passo'- Al Nord la Lega oltre il 40%, M5s è il primo partito al Sud- Lega prima al 30%. Fi al 10%, Pd sopra a M5s di un punto- In Europa populisti avanzano ma non sfondano. Boom Verdi-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 26 maggio 2018

TRA LE GIURIE POPOLARI DEL PREMIO CROCE 2018, OLTRE AGLI STUDENTI, ANCHE I DETENUTI DEL SUPERCARCERE DI SULMONA

VIDEO
AVEZZANO - Si sono conclusi oggi al Teatro dei Marsi ad Avezzano (AQ), alla presenza delle istituzioni regionali abruzzesi, di insegnanti e presidi delle scuole, i lavori delle giurie popolari del Premio Croce, giunto quest’anno alla XIII edizione. Diciannove case editrici hanno sottoposto i volumi e anche quest’anno il Premio Croce si è avvalso dell’ausilio di 24 giurie popolari, composte da 20 scuole superiori, due Università della Libera Età, dalle Associazioni del Comune di Pescasseroli  e da quest’anno anche dai detenuti del Supercarcere di Sulmona.
Gli studenti hanno anche prodotto dei video che negli ultimi venti giorni, sono stati diffusi via social e che rappresentano il lavoro di lettura e analisi, svolto insieme agli insegnanti in questi mesi.
Le giurie popolari hanno segnalato oggi le loro preferenze: per la categoria saggistica le giurie hanno premiato il libro di  Annacarla Valeriano dal titolo Malacarne edizione Donzelli.
Per la narrativa le giurie popolari hanno dato la loro preferenza a Ballata senza nome di Massimo Bubola, edito da Frassinelli. 



Mentre per la letteratura giornalistica la preferenza è andata a Bellissime di Flavia Piccinni, edizioni Fandango.I testi scelti saranno sottoposti ora alla giuria istituzionale del Premio, presieduta dal Prof. Natalino Irti, dalla scrittrice Dacia Maraini il Prof. Costantino Felice, docente di storia economica, il prof. Nicola Mattoscio docente di economia, la prof.ssa Alessandra Tarquini docente di Storia Contemporanea, il prof. Gianluigi Simonetti dell’Università dell’Aquila e il prof. Luca Serianni dell’Accademia dei Lincei e della Crusca, che prenderà atto delle indicazioni delle giurie popolari e il 18 giugno decreterà i vincitori della XIII edizione.

Il premio alla memoria 2018 sarà dedicato al Prof. Rosario Villari, scomparso lo scorso autunno. La XIII edizione si terrà a Pescasseroli nella splendida cornice del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 luglio 2018.
Il Comitato Organizzatore, il Comune di Pescasseroli, La Giuria ringraziano il Comune di Avezzano per l’ospitalità; la Regione Abruzzo (Consiglio e Giunta Regionali), La Micron Foundation, la Dmc Terrextra di Avezzano e il dirigenti Scolastici, i Docenti, la Direzione del Penitenziario di Sulmona, le Università della Libera età di Lanciano e Sulmona, le Associazioni del Comune di Pescasseroli, la Case editrici e tutti gli studenti, oltre 1500, che dal 10 marzo ad oggi hanno dato vita ad un percorso esaltante che avrà il suo prestigioso epilogo nelle tre giornate conclusive di Luglio a Pescasseroli.






VIDEO IN PRIMO PIANO :