ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni- Affondo di Conte su Salvini: 'Scorrettezza istituzionale'- Roma, sgombero di una ex scuola-

news

News - Primo Piano

GIOSTRA CAVALLERESCA E ANFFAS, INAUGURATO NEGOZIO IN CORSO OVIDIO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 30 novembre 2018

"L’AUTOSTAZIONE DI ROMA TIBURTINA CONTINUERÀ AD ESSERE IL TERMINAL DELL’ABRUZZO"

ROMA - "Sono soddisfatti i consiglieri della provincia dell’Aquila Gianluca Alfonsi e Alfonsino Scamolla,per aver ottenuto, dal consiglio comunale di Roma, la decisione di confermare l’autostazione di Roma Tiburtina, quale terminal per chi arriva nella capitale dall’Abruzzo e, in particolare, dalla provincia dell’Aquila. I consiglieri, l’8 novembre scorso, avevano presentato una mozione, poi approvata all’unanimità dal consiglio provinciale del 19 novembre, che impegnava il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, ad avversare la decisione, della giunta della città di Roma, alla delocalizzazione dell’Autostazione per i mezzi adibiti alle linee di trasporto pubblico interregionali, nazionali e internazionali dal nodo di Roma Tiburtina a quello di Anagnina.
L’attività dell’Autostazione in Largo Guido Mazzoni,  presso la stazione ferroviaria di Roma Tiburtina, favorisce  il  collegamento stradale e autostradale  con Roma Capitale, determinante anche in ragione dell’interconnessione ferroviaria e aeroportuale a livello nazionale, europeo e internazionale. La decisione Giunta Capitolina – dichiara il Consigliere Provinciale Gianluca Alfonsi – avrebbe causato  un danno gravissimo per l’autotrasporto civile e  pendolare, pubblico e privato, di lavoratori, studenti, professionisti e operatori economici che quotidianamente si sviluppa tra l’Abruzzo e Roma Capitale. Personalmente, recandomi quotidianamente a Roma per motivi di lavoro, mi sono subito adoperato per evitare un disagio insostenibile, che avrebbe comportato gravi difficoltà a migliaia di lavoratori. Evitato lo spostamento dello snodo di Tiburtina, l’appello che facciamo alla Sindaca Raggi è quello di un immediato potenziamento dell’autostazione che determinerebbe indubbi vantaggi per gli utenti e la capacità stessa della capitale di trarre enormi vantaggi in termini economici e di funzionalità. Il nostro intervento e le motivazioni addotte – afferma il consigliere Alfonsino Scamolla – è stato determinante per un’azione favorevole alla nostra causa, segno evidente che insieme possiamo reclamare il meglio per le nostre comunità. Finalità principale di questa amministrazione provinciale è quella di raccordo e tutela delle aree interne per favorire la crescita economica, culturale e sociale di tutti i territori.Compiaciuto, per la decisione adottata, il Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Carusoche, nei giorni scorsi, aveva inviato, a seguito della mozione dei consiglieri Scamolla e Alfonsi, alla Sindaca Raggi, una lettera, invitandola a ripensare al progetto di spostamento e considerare tutte le istanze provenienti dall’intera Provincia. L’iniziativa di sensibilizzare la giunta capitolina alla problematica è stata condotta in sinergia con il Sindaco della città dell’Aquila Pierluigi Biondi, indicazione che afferma la condivisione di temi fondamentali e rilevanti per la nostra comunità.

VIDEO IN PRIMO PIANO :