ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Europee: Rush finale. Sfida Di Maio-Salvini- Francia: Esplosione in centro Lione, 8 feriti. Macron: 'Un attacco'- Salvini e gli scontri a genova 'Basta con le aggressioni a poliziotti e carabinieri'- Brexit: May in lacrime 'Mi dimetto'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 30 gennaio 2019

SOLIDARIETA' ALL'AVV. TERESA NANNARONE, DALL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SULMONA

SULMONA -"La legge forense dello Stato, stante la specificità della funzione difensiva e della primaria rilevanza giuridica e sociale dei diritti alla cui tutela essa è preposta, garantisce, agli art. 1 e 2, l'indipendenza e l'autonomia dell’Avvocatura, indispensabili condizioni dell'effettività della difesa  e della tutela dei diritti, tanto che l’Avvocato, dice espressamente la legge, ha la funzione di garantire al cittadino l'effettività della tutela dei diritti.
Di conseguenza l’Ordine degli Avvocati di Sulmona, la cui funzione primaria è, per l’appunto, quella di garantire, attraverso il controllo sulla corretta applicazione della legge forense nell’ambito del circondario del Tribunale di Sulmona, l'effettività della difesa e della tutela dei diritti, non può accettare che dinanzi all’esercizio legittimo di un diritto, in particolare del diritto costituzionale,  insopprimibile, di manifestazione del pensiero, si possa rispondere con la più vile, violenta e barbara delle offese, tal quale è il rivolgersi ad una persona, ad una donna, come è di recente accaduto ai danni della nostra Collega Teresa Nannarone, con l’espressione vaffanculo stronza - ti dovrebbero stuprare”, e, ancora, con l’espressione “magari alla Nannarone gliì piace”.
L’Ordine degli Avvocati di Sulmona, pertanto, esprime solidarietà assoluta ed incondizionata alla Collega Teresa Nannarone, ma anche a tutti quelli che, purtroppo, subiscono ogni giorno la negazione e il disconoscimento di un diritto previsto e tutelato da una legge dello Stato."
Il Segretario
Avv. Piercarlo Cirilli

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :