-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte al Senato annuncia le dimissioni. Salvini: 'Rifarei tutto quello che ho fatto'- Conte in Senato. Il giorno decisivo- Di Maio: 'Disastro Salvini, parola al Colle'- Open Arms, Toninelli: 'Pronti a portarli noi in Spagna'- Di Maio 'Governo Renzi-Boschi? Solo bufale della Lega'- Open Arms 'Italia e Spagna diano i mezzi per lo sbarco'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 23 luglio 2011

CATENA PER TENERE UNITO IL PD


SULMONA -  “Il Pd è in buona salute”, quello scorso è stato “un buon congresso a livello di partecipazione”, “voglio mettere all’opera una squadra giovane”. Ha esordito cosi questa mattina il neosegretario del partito democratico di Sulmona, Andrea Catena, presentandosi ufficialmente in una conferenza stampa nella sede di Corso Ovidio, dopo aver ringraziato, seguendo galanteria di routine, l’uscente Mimmo Di Benedetto, il quale ricoprirà il ruolo di capogruppo a palazzo San Francesco. Punta all’unità del partito e a una segreteria operativa, annuncia di non voler essere un “segretario provvisorio” e parla di ricambio generazionale come caratteristica dello staff ai vertici, spiegando, inoltre, che il suo essere “sulmonese di adozione” (originario di Chieti) potrà rivelarsi un punto di forza proprio in quanto “distaccato”.
“L’appuntamento di ottobre, la conferenza programmatica, sarà un grande momento di apertura per il rilancio della città di domani”, ha detto Catena, confermando disponibilità per l’apertura ad eventuali alleanze con tutte le forze politiche (compreso Terzo Polo, Manasseri incluso) al fine di costruire un progetto di governo e arrivare ad individuare il futuro candidato sindaco con le primarie. “Sarà il direttivo a scegliere la linea politica e i consiglieri ad essere la voce del partito”. Sanità, rilancio politica industriale, metanodotto (con volontà di incontrare i comitati mirando a iniziative in collaborazione) e caso del ricorso al cratere (il senatore Lusi, ha spiegato Antonio Iannamorelli, avvierà un'azione di sindacato ispettivo in Parlamento, ancora da decidere atti da adottare se question time o interpellanza) sono le “emergenze” da affrontare subito nella lista delle cose da fare.
Nel direttivo, eletto dal congresso dello scorso mercoledi 20 luglio faranno parte Francesca Abbriano, Simone Ardini, Letizia Buccini, Marina Camilli, Pamela Della Sabina, Giampaolo De Vincentis, Ivan Giammarco, Luigi D’Alessandro, Eleonora Mesiano, Stefania Paolini, Sacchetta Maurizio, Roberto Costantino Spinosa. Catena…di sicurezza, dunque, per tenere unire il Pd. G.S.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :