-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Salvini:'Noi Italia orgogliosa': Berlusconi: 'Uniti vinciamo'- Brexit: Johnson chiede l'ok al deal: 'Ora è tempo di decidere'- Tenta di sgozzare la fidanzata. Nel 2008 uccise la compagna- Arrestato per maltrattamenti l'ex boss Maniero- Renzi all'attacco su Quota 100: 'La cancelliamo'- Bimbo precipita a scuola, è grave-

news

News - Primo Piano

AUTO PRECIPITA NELLA SCARPATA. FERITA UNA COPPIA DI ROMA

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 27 gennaio 2012

SULMONA, TENTATIVO FURTO E SCASSO ALL'ARCICONFRATERNITA SANTISSIMA TRINITA'

SULMONA - Nel mirino dei malviventi di nuovo l'Arciconfraternita della Santissima Trinità a Sulmona. Dopo il  furto messo a segno dai ladri nelle scorse settimane all'interno della chiesa della SS trinità a Sulmona, portando via la cassetta delle offerte, questa mattina ignoti  hanno fatto visita, invece, alle stanze della sede in vico dell'Ospedale, tra palazzo dell'Annunziata e i portici di Corso Ovidio. Sembra non abbiano portato via nulla, nè i preziosi, nè l'ostensorio in argento. Integre anche le due casseforti che contenevano somme non cospicue, ma ingenti sono stati i danni procurati ai locali. Dalle prime
ricostruzioni sembra che siano entrati dal cortile interno,
scavalcando la recinzione. Dopo aver forzato la porta principale al piano terra con un piede di porco, nonostante avesse una serratura rinforzata, e completamente divelto il portone blindato, hanno messo a soqquadro l'ufficio del priore, gettando tutto all'aria. Caos anche nelle altre stanze, come in quella dove annualmente avviene il rito del sorteggio dei trinitari per il ruolo da ricoprire durante la processione del Venerdi Santo. Hanno provato ad aprire una piccola valigetta di metallo che poi hanno lasciato su una sedia.  Sul posto è arrivata subito la polizia di Sulmona che sta effettuando i rilievi. Ad accorgersi del'episodio alle 8.00 la madre Superiora che, dopo aver  aperto la chiesa, si è recata nella palazzina dov'è ha scoperto l'amara sorpresa e ha subito dato l'allarme.








VIDEO IN PRIMO PIANO :