-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Benvenuto Presidente Mattarella: a L'Aquila un 'presidio per la scuola'- Salvini a Pontida: 'Questa è l'Italia che vincerà. Mai a sinistra, mai col Pd'- Gualtieri: 'All'Ue ho detto no a manovra restrittiva'-

news

News - Primo Piano

INAUGURATO IL PREMIO SULMONA CON IL POETA ESULE YANG LIAN

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 26 giugno 2013

MORETTI UGL "SITUAZIONE CARCERI RESTA CRITICA"

SULMONA - Nell’aula magna della Scuola di Formazione e Aggiornamento del Personale dell’ Amministrazione Penitenziaria di Sulmona, il Segretario Generale UGL Polizia Penitenziaria Giuseppe Moretti,  insieme al segretario nazionale vicario Tonino Mancini e al segretario regionale Andrea Picini, hanno incontrato  gli allievi agenti del 166°corso.Al centro della riunione gli argomenti relativi alle nuove assunzioni e ai ruoli che andranno a ricoprire al termine del corso nei vari Istituti Penitenziari Italiani.
"La nostra categoria da sempre sta vivendo delle difficoltà dovute soprattutto al sovraffollamento a cui non ha fatto seguito nel tempo un adeguamento dell'organico di agenti di Polizia Penitenziaria che a livello nazionale, rispetto al previsto, è carente di circa 7000 unità correlate ad una
Giuseppe Moretti
 presenza di detenuti che non dovrebbe superare le 45.000 unita"Ha spiegato Giuseppe Moretti."Oggi invece nelle nostre carceri sono ristrette oltre 65.000 persone"ha aggiunto il segretario Generale dell'UGL."Ci sono dei motivi di grande sofferenza lavorativa con il personale costretto a ricoprire piu' posti di servizio nello stesso turno.Una situazione emblematica è quella di Sulmona in cui da tempo la pianta organica è carente di oltre 70 unità e nonostante ciò da un giorno all'altro è stato aperto un nuovo padiglione dove sono stati allocati un numero considerevole di detenuti e tutto questo sulle spalle del personale che ha dovuto sobbarcarsi turni massacranti in fase di avvio"ha continuato Moretti."Poi via via hanno cercato di risolvere il problema con dei distacchi di personale temporanei, ma non è la stessa cosa come quella di avere personale nel quadro permanente".In  merito al recente Decreto Carceri del Governo Moretti ha detto"Questo è un provvedimento che aspettavamo da tempo.Il ministro Cancellieri è riuscito a fare quello che non sono riusciti a fare i precedenti ministri.Questo decreto ha una serie di valenze diverse, perché sicuramente
aumentare le misure alternative è un percorso positivo, come lo è quello di aumentare le prerogative per un reinserimento sociale del reo.Però per noi restano le difficoltà quando si parla di riduzione non eccessiva di presenze.Non dovrebbero entrare in carcere nell'arco del biennio 4000/5000 detenuti, ma il numero risulta comunque sempre elevato.Si parla di creare circa 10.000 posti con la costruzione di nuove strutture e questo ci preoccupa, perchè non vi è dietro un piano di assunzioni adeguato, quando attualmente risulta compresso anche il turnover"ha concluso Moretti.Per il Segretario Regionale UGL Andrea Picini  la Polizia Penitenziaria in Abruzzo è davvero al limite della sopportazione.Nelle case di reclusione di Sulmona, Lanciano e Teramo la carenza di personale è emblematica.Alcuni fanno turni anche di nove ore, siamo stanchi la situazione è grave.Abbiamo le ferie ridotte e molti di noi hanno rinunciato"ha sottolineato Picini.    

VIDEO IN PRIMO PIANO :