ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Maturità 2019: Ungaretti e Sciascia tra i temi. Ma anche Dalla Chiesa- Conte: 'Dialogo sull'infrazione ma decisi sulla nostra linea'- Al via con la prova di italiano Ungaretti, Stajano e Sciascia- Tria sotto assedio del Carroccio- Mondiali 2022 in Qatar: Platini fermato per corruzione-

news

News - Primo Piano

NO HUB DEL GAS, "SIT- IN ANTI SNAM A SULMONA"

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 27 febbraio 2016

WORKSHOP“ GLI STUDENTI E IL TERRITORIO”, SULLA COESIONE TERRITORIALE: IL FORMAT È RIUSCITO

POPOLI - Venerdì scorso si è tenuto all’omnicomprensivo di Popoli, il Workshop  dal  titolo “ Gli studenti e il territorio” che ha visto in collaborazione l’Istituto stesso, il Comune di Popoli e il Movimento “Ripensiamo il Territorio”, con l’obiettivo di produrre un Format proponibile per altre sedi. Intorno al  tema della “Coesione territoriale”  si è sperimentata una formula che rendesse gli studenti attori protagonisti, suscitandone l’attenzione su un tema importante per il loro futuro, per Centro Abruzzo
e l’Abruzzo stesso delle aree interne. La Dirigente scolastica, Dr.ssa Patrizia Corazzini ha aperto i lavori insieme al Sindaco di Popoli, Concezio Galli .  I ragazzi hanno partecipato  attivamente, tramite la loro Rappresentante di Istituto Dea Bebri che, supportata dall’esperienza del giornalista Ennio Bellucci, ha saputo essere all’altezza della situazione, prendendo anche iniziative di coinvolgimento della platea. C’è stato un momento molto alto quando sono stati chiamati gli studenti a dire come vedessero il loro futuro tra 15 anni, si sono espressi per alzate di mano e il risultato è stato un allarme e nello stesso tempo una sfida per gli amministratori, ovvero, una minima percentuale si vede in Abruzzo, il restante si vede in Italia, ma un buon 60% si vede all’estero.
Un  Focus Group di 8 alunni ha avuto il compito focalizzare, in simultanea, le tematiche a loro più vicine, e connesse con la “Coesione territoriale” concettualizzandole in un tabellone in “Parole Chiave”.  Sono pervenuti gli auguri degli altri Istituti e ha partecipato una delegazione del  “Patini Liberatore” di Castel di Sangro e una nutrita dell’Università della Terza Età di Popoli. Si è così creata una situazione di confronto e dialogo orizzontale e verticale, date anche le presenze “giovani” presenze istituzionali presenti, a partire dal Consigliere della Regione Abruzzo, Maurizio Di Nicola, presentatore della Pdl 176/15 sulla Fusione dei Comuni, al  giovanissimo Gian Paolo Rosato di Anci giovani Abruzzo, al Relatore Urbanista  Arch. Donato Piccoli e non ultimo, il  Sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno, che si è collegato via Skype.  Un evento digitalizzato e giovanile, sotto tutti gli aspetti, dove si sono sperimentati strumenti e modalità innovativi che, in quanto tali, hanno mostrato delle sorprese vivacizzanti per l’incontro. Il Consigliere Di Nicola a cui sono state affidate le Conclusioni ha saputo porgere gli argomenti e comunicare concretamente non lasciando cadere i problemi segnalati, in merito alla trasportistica e anche alla connettività difficoltosa e non adeguata alle sfide globalizzate e di coesione, e se ne farà carico.  Il Format creato è sperimentale, e sarà   perfezionato con gli altri Istituti del Centro Abruzzo che saranno prossimamente coinvolti. Per le modalità corali e “coesive” dimostrate ha tutte le caratteristiche di progetto pilota esportabile in Abruzzo, aree interne, al fine di una crescita generale intorno alla Coesione Territoriale.                                                                                                                                                                            
Il Comitato di coordinamento
Patrizia Corazzini, Concezio Galli, Giovanni Natale 
Istituto Omnicomprensivo Popoli, Comune di Popoli, Asss. Ripensiamo il Territorio



VIDEO IN PRIMO PIANO :