news

VIDEO IN PRIMO PIANO - ARRIVO A SULMONA DELLA STATUA DI SANTA MARIA DI LORETO

martedì 20 dicembre 2016

ATTENTATO DI BERLINO. PARENTI E AMICI IN VISITA NELLA CASA DI FABRIZIA DI LORENZO

SULMONA – Ore di attesa per le sorti di Fabrizia Di Lorenzo, 31 anni che vive e lavora nella capitale tedesca già da diversi anni. Il padre della ragazza è impiegato alle poste di Sulmona e questa notte la famiglia sarebbe stata contattata dalla Farnesina e la madre e il fratello sono partiti immediatamente per Berlino. Sono ore di ansia per il capoluogo peligno, mentre sui social si moltiplicano gli appelli.Nella sua abitazione a Torrone(foto)il padre ha ricevuto numerose visite
di parenti, amici e colleghi di lavoro.Attualmente sta partendo con un aereo da Roma a Berlino, dove raggiungerà la moglie e il figlio che sono già partiti questa mattina.

”Abbiamo capito che era finita stanotte all’una e mezza: siamo stati noi a chiamare la Farnesina”. A dirlo è Gaetano Di Lorenzo, il padre di Fabrizia, la ragazza che risulta dispersa dopo l’attacco sferrato la scorsa notte a Berlino. Prima di partire proprio per Berlino, Di Lorenzo ha parlato ai microfoni dell’Ansa. “Ci siamo mossi coi nostri canali, ma da quanto mi dice mio figlio da Berlino, non dovrebbero esserci più dubbi – afferma trattenendo a stento i singhiozzi Gaetano – E’ lì con mia moglie in attesa del dna, aspettiamo conferme, ma non mi illudo”. Nel pomeriggio un’intera città, principalmente i colleghi dell’ufficio postale dove Gaetano lavora, si sono recati nell’abitazione della giovane in via Arabona per mostrare sentimenti di vicinanza e sostegno morale in un momento terribile che Sulmona non voleva mai vivere.


VIDEO IN PRIMO PIANO :