news

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

domenica 28 maggio 2017

LETTERA APERTA SULL' AVVISO DI MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PUBBLICATO IL 24.05.2017

Al Sindaco del Comune di Sulmona dr.ssa Annamaria Casini
SULMONA - "Il tardivo tentativo tampone di fornire, con l'avviso in epigrafe, una risposta alle Associazioni di categoria che avevano annunciato una dura manifestazione di protesta  legata alla paralisi socio economica che sta vivendo la nostra città, ha posto in evidenza l'assenza di qualsivoglia forma di indirizzo e controllo dell'Amministrazione da Lei presieduta.Non è un caso che siano state già evidenziate le carenze presenti nell'avviso stesso  censurabile per molteplici aspetti.
A tal proposito credo che non si può chiedere a  professionisti del settore edile di manifestare il proprio interesse a fornire la loro opera professionale indicando, esclusivamente, il numero degli incarichi professionali da conferire, l'importo stimato per ciascun incarico e le generiche attività di supporto che dovrebbero svolgere dimenticando di indicare la durata, le modalità, il luogo di svolgimento dell'attività richiesta e l'indispensabile individuazione del rapporto tra prestazione ed onorario con tutte le implicazioni ad esso legate.

            Corre voce che al fine di "riparare" a questa svista  si vorrebbe annullare l'avviso  provvedendo ad una rielaborazione dello stesso.

            A questo proposito mi permetto di suggerirLe che sia il precedente avviso che una eventuale sua rielaborazione  potrebbe non avere i crismi della legittimità.

Infatti, se è vero come e vero, che la scelta, del  pubblicato  avviso a manifestare interesse, fonda le sue radici nella espressa considerazione "che l'elenco dei professionisti in dotazione di questo Ente è stato formato in assenza di detto vincolo di incompatibilità" quello, cioè, che "tali incarichi possano risultare incompatibili con eventuali incarichi di progettazione direzione e collaudo assunti nell'ambito della ricostruzione post-sisma", non si può e non si deve escludere la possibilità di invitare, con regolare procedura di affidamento, attingendo dall'elenco dei professionisti di cui il comune è dotato per averlo aggiornato, con una corretta procedura di evidenza pubblica, nei primi mesi dell'anno 2015.

            Non sfuggirà alla Sv. che le cause di incompatibilità sono ben note ai professionisti e che, grazie ai "data base" egregiamente messi a punto dall'ufficio sisma, risulta facile conoscere, per i diversi professionisti inseriti nell'elenco, se gli stessi hanno assunto, nell'ambito della ricostruzione post-sisma, incarichi di progettazione direzione e collaudo.Tutto ciò premesso le consiglio, se realmente vuol dare una risposta alle aspettative dei diversi operatori e degli stessi cittadini che ancora non riescono a mettere in sicurezza i propri immobili, di avviare un regolare conferimento di incarico sulla base dell'elenco a disposizione dell'Amministrazione.

             Cordiali e distinti saluti

             Gaetano Rocco Pagone

VIDEO IN PRIMO PIANO :